Pesto fatto in casa – ricetta

L’unica salsa che a casa mia non manca mai è il Pesto, quello classico genovese. Da quando ho iniziato a prepararlo in casa non lo compro più al supermercato: è più buono, più genuino e la comodità di poterlo congelare, quindi averlo sempre a disposizione, non ha prezzo… a me personalmente piace tantissimo soprattutto se fatto senza aglio. La ricetta originale, per preparare il pesto alla genovese, prevede l’uso del mortaio di marmo e del pestello di legno, io naturalmente uso il mio adorato mixer 😉 . Vi assicuro che viene comunque buonissimo. Vediamo allora insieme cosa ci occorre per preparare il Pesto fatto in casa

pesto

Pesto fatto in casa

INGREDIENTI: vi metto tra parentesi “le mie variazioni sul tema”

  • 25 gr foglie basilico fresco
  • 50 gr olio extravergine d’oliva
  • 1 spicchio aglio (facoltativo)
  •  3 cucchiai parmigiano reggiano grattugiato
  •  1 cucchiaio pecorino grattugiato (meglio se sardo)
  •  1 cucchiaio scarso di pinoli (o un mix di noci e mandorle)
  • qualche grano sale grosso

Con queste dosi otterrete circa 120 gr di Pesto fatto in casa (perfetto per condire 350-400 gr di pasta).

PROCEDIMENTO:

  1. Lavare bene il basilico in acqua fredda e poi metterlo ad asciugare su un canovaccio, tamponandolo senza stropicciare le foglie.
  2. Appena sarà bello asciutto metterlo nel bicchiere del mixer insieme allo spicchio d’aglio, qualche grano di sale grosso e i pinoli.
  3. Azionare il mixer facendogli fare un paio di giri alla velocità più bassa.
  4. Aggiungere il parmigiano con il pecorino e l’olio a filo. Frullare a velocità bassa e intermittente fino ad ottenere una salsa omogenea (N.B. non frullare troppo a lungo altrimenti, con il calore delle lame, si altereranno i sapori).
  5. Trasferire il pesto ottenuto in un vasetto di vetro e coprire la superficie con un strato d’olio. Chiudere ermeticamente (o coprire con pellicola trasparente) e conservare in frigorifero (si conserva benissimo per 2-3 giorni).

pesto fatto in casa vasetto

CONSIGLI:

  • per evitare che si alteri il sapore con l’uso del mixer, sarebbe meglio tenere lame e bicchiere almeno un’ora in frigo prima dell’utilizzo.
  • se usate il mortaio aggiungete gli ingredienti nello stesso ordine.
  • se dovete congelarlo è meglio farlo subito e vi suggerisco di farlo dividendolo in bicchierini monodose per poi scongelarlo, al bisogno, a temperatura ambiente.

Alla prossima ricetta! CIAO ❤︎

Se ti è piaciuta la mia ricetta SEGUIMI ANCHE SU FACEBOOK

Vuoi ricevere gratuitamente le mie ricette nella tua email? clicca QUI

pesto fatto in casa6

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Pennette pesto mozzarella e pomodorini Successivo Insalata romantica - ricetta estiva

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.