Crea sito

ZEPPOLE ALLO YOGURT

Zeppole allo yogurt senza burro, morbidissime e facili da preparare, croccanti fuori e morbide dentro, ed ovviamente fritte, diciamolo dai, fritte sono un’altra cosa, le adoro! Sarei capace di mangiarne a chili, il problema poi sono i chili sulla bilancia lo so, ma amo alla follia i dolci fritti, e infatti se avete notato ne faccio davvero pochi proprio perché non riesco a resistere, le zeppole con yogurt hanno pochi ingredienti e l’impasto come al solito è fatto a mano, ma come dico sempre se preferite usare l’impastatrice potete farlo tranquillamente, le frittelle allo yogurt si preparano in poco tempo ed il risultato sarà un dolce lievitato fritto simile a quello delle classiche ciambelle, una ricetta dolce facile e golosissima, perfetta per la merenda di tutta la famiglia.
Potete arricchire l’impasto delle zeppole con delle gocce di cioccolato, scorza di limone o arancia e saranno sempre ottime, sono certa che queste zeppoline fritte vi piaceranno!
Vediamo come si preparano le zeppole allo yogurt!
E come sempre se provate la ricetta fatemi sapere se vi è piaciuta!
Valeria
Non dimenticate di seguirmi nella mia pagina facebook(QUI) e su Instagram (QUI)
Iscrivetevi al mio Gruppo Facebook Vale Cucina e Fantasia- il gruppo del blog

ZEPPOLE ALLO YOGURT MORBIDISSIME
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

INGREDIENTI ZEPPOLE ALLO YOGURT

ZEPPOLE ALLO YOGURT
  • 400 gfarina 00
  • 100 gzucchero (semolato)
  • 125 gyogurt bianco naturale
  • 100 mllatte (tiepido)
  • 1uovo
  • 6 glievito di birra secco (oppure 10 grammi fresco)
  • scorza di limone (grattugiata)
  • olio di arachide (per friggere)

Preparazione

ZEPPOLE ALLO YOGURT
  1. Come preparare le zeppole allo yogurt lievitate

    In una ciotola capiente versate il latte ed unite il lievito di birra.

    Lasciatelo riposare per 10 minuti fino a quando non sarà ben sciolto.

    Mescolate ed unite lo yogurt, l’uovo e lo zucchero.

    Mescolate il composto con un cucchiaio di legno o con una frusta a mano.

  2. Setacciate la farina ed unitela poco per volta all’impasto delle zeppole mescolando sempre con un cucchiaio.

    Infine aggiungete anche la scorza del limone e mescolate.

    Trasferite l’impasto su un piano da lavoro leggermente infarinato ed impastate benissimo.

    Quando avrete ottenuto una palla liscia, mettetele nuovamente in una ciotola, copritela con della pellicola e lasciatela lievitare per 2 ore.

  3. ZEPPOLE ALLO YOGURT ricetta lievitato

    Quando l’impasto sarà raddoppiato di volume, rivoltate su un piano infarinato e staccate dei pezzetti da 10-12 grammi ognuno.

    Formate dei bastoncini e ripiegateli sovrapponendo le due estremità.

    Continuate a preparare le zeppole con lo yogurt fino a terminare l’impasto.

    Man mano che le preparate mettetele su un vassoio rivestito con carta forno ben distanziate, copritele con un panno e lasciatele lievitare ancora per 1 ora.

  4. Mettete a scaldare abbondante olio di semi di arachide e quando sarà ben caldo friggete le vostre zeppole massimo 3 per volta.

    Fatele gonfiare e dorare e quando saranno pronte con l’aiuto di una schiumarola toglietele dall’olio e passatele nello zucchero semolato.

    Le vostre zeppole allo yogurt sono pronte!

  5. VARIANTI E CONSIGLI

    Potete sostituire la farina 00 con la farina 0 o la farina 2

    Potete aromatizzare l’impasto con limone, arancia, cannella, vaniglia o con gocce di cioccolato.

    Yogurt e latte devono essere tiepidi prima di essere aggiunti nell’impasto, toglieteli dal frigo 30 minuti prima di iniziare la ricetta.

  6. Se la ricetta vi è piaciuta, non perdete ZEPPOLE ALLA RICOTTA oppure ZEPPOLE AL LIMONE E MASCARPONE oppure ZEPPOLE DI PATATE.

COME CONSERVARE LE ZEPPOLE DI YOGURT

Le zeppole vanno consumate appena fatte, potete congelarle crude dopo la seconda lievitazione e si conservano per 1 mese in freezer.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *