Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano

Crostata crema e ricotta bis.
Crostata crema e ricotta, visto che ci avviciniamo al Pasqua e questo è un tipico dolce pasquale della mia zona, la Lucchesia.
forse vi chiederete in cosa differisca da tutte le altre crostate di crema e ricotta che trovate in giro?
beh…sia la pastafrolla che la crema sono fatte col metodo “toscano” – chiamiamolo così – ossia con uova intere, al posto dei soli tuorli. cosa che tra l’altro abbassa notevolemente il livello dei grassi nel dolce.
e ora vi dirò anche perchè bis.
nel mondo del food-bloggin’ è pratica comune eliminare le vecchie foto, i cosiddetti “mostri” in gergo, per sostituirle con foto migliori.
la pratica affina la tecnica. non c’è detto migliore. la passione cresce, così come l’abilità in cucina, si studia, ci si evolve, si migliora, e spesso si hanno anche attrezzature più professionali.
quindi la stessa ricetta cucinata e fotografata magari 1 anno prima, a rivederla fa un po’ spavento (per questo “i mostri”).
però a me questi mostri fanno anche un po’ tenerezza. e toglierli da blog, per adesso, mi dispiace.
mi ricordano di quando ho mosso i primi passi in questo mondo a me sconosciuto…mica sarò diventata sentimentale? 😛
che poi i mostriciattoli non sempre sono antipatici.
possono anche essere pelosetti e soffici.
buffi e casinisti.
come in monsters & co.
quindi i miei mostriciattoli restano qui. e in questo caso la mia Crostata di crema pasticcera e ricotta, così potete vederla in tutta la sua bruttezza.

Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano

oddio no…a dire il vero la torta non era brutta neppure allora.
per dirla tutta ero bravina anche all’epoca con le crostate, diciamo che quello che lasciava molto a desiderare erano i set fotografici.
torta buttata lì su tavolo di cucina, e foto scattata senza pormi neppure il problema del risultato.
su quello mi sento di essere “migliorata”.
così eccovi la versione “pompata” della mia Crostata di crema e ricotta Pasquale.
Pasquale…già…ma è così buona che qui in toscana la mangiamo tutto l’anno.
ogni occasione è buona per prepararla.
ma diciamo che Pasqua è proprio quella giusta.  se vogliamo proprio essere precisini XD
nelle famiglie se ne preparano a tonnellate e si regalano a parenti e amici.
le case si trasformano in mini-industrie dolciarie, con quell’aroma di zucchero e crema che pervade le stanze.

Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano

Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano

Ingredienti Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano:

Per la pastafrolla:

  •        500 gr farina
  •        3 uova intere
  •        250 gr zucchero
  •        250 gr burro
  •       1  bustina vanillina
  •       ½ bustina lievito
  •      1 tappino cognac
  •      1 pizzico sale

Per la crema:

  •    2 uova
  •    3 cucchiai di farina (circa 50 gr)
  •    250 gr zucchero
  •    520 ml latte
  •    1 bustina vanillina
  •    1 limone
  •     1 tappino cognac
  •     250 gr ricotta in vasetto (tipo PETTINICCHIO)

Procedimento:

Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta - dolce di Pasqua toscano
Crostata crema e ricotta – dolce di Pasqua toscano

Per la pastafrolla seguite questo link dove è spiegato tutto passo passo.

Per la crema mescolare la farina con il latte evitando di formare grumi.
A parte sbattere le uova con lo zucchero e la vanillina, e aggiungere al composto di farina e latte. Mescolare bene e mettere sul fuoco con una scorza di limone e un goccio di cognac.  Cuocere girando continuamente sia al centro che ai lati con un mestolo di legno. Quando comincia a rapprendere, continuare a cuocere per alcuni minuti fino a raggiungere una giusta consistenza (foto 1). Far raffreddare e poi aggiungere la ricotta, precedentemente schiacciata con la forchetta (foto 2), e mescolare fino ad amalgamante bene e ottenere un composto morbido (foto 3).

Stendere la pastafrolla su un pianale e trasferirla in una teglia imburrata e infarinata dal diametro di circa 24-26 cm, qui un Tutorial per stendere la pasta frolla con passo passo fotografico. Versare la crema all’interno (foto 4) e tagliare delle strisce da disporre a proprio piacimento sopra la superficie della torta per guarnirla (foto 5). Ripiegare i bordi affinchè il composto non fuoriesca durante la cottura (foto 6).

Cuocere in forno per circa 45-50 minuti a circa 180° o finchè la superficie non diventa dorata.

6 Comment

  1. Lisa says:

    Bellissima, buonissima ma anche il “mostro” ti era venuto splendidamente; certo le
    foto sono tutta un’altra cosa!!!
    Perchè non partecipi al contest della mia toscana di zia consu con questa splendida ricetta??!!!
    Lisa

    1. undolcealgiorno says:

      eh sì…diciamo che le abilità fotografiche sono cresciute più di quelle dolciarie 😛 hihihi
      eh guarda, c’avevo pensato, ma la parte finale è un attimo impegnativa per me (ne ho parlato anche con lei) e è un impegno che attualmente, per come sto messa con casini vari, non mi sento di poter prendere 🙂

  2. lella says:

    nella ricetta della pastafrolla dici che serve per fare 2 crostate. quindi per questa ricetta è sufficiente usarne la metà o si deve usare tutta la dose? grazie

    1. undolcealgiorno says:

      ciao, Lella, sì è esatto!
      Dò sempre la dose completa della pastafrolla (che corrisponde circa ad un kilo e 200 gr di massa totale) ma è bastante per 2 crostate, come ho ho specificato nel link dove è spiegato il procedimento della pastafrolla.
      Questo perché la pastafrolla, conservandosi perfettamente in congelatore, una volta fatta può essere refrigerata e utilizzata anche a distanza di un paio di mesi, cosa che accelera notevolmente la preparazione delle crostate (infatti poi c’è da fare solo il pieno e stenderla).
      Per questo consiglio sempre di farla tutta e poi usarne la metà 🙂

  3. barbara busca says:

    Ogni volta che ho provato a fare la crema con le uova intere, appena il composto inizia a scaldare, la crema “straccia”, cioè diventa granulosa come le uova strapazzate. Puoi darmi qualche consiglio?

    1. undolcealgiorno says:

      ogni volta che…
      ma hai provato con questa ricetta?
      voglio dire, per una crema pasticcera giusta ci vogliono le giuste dosi di farina (che evita la stracciatura, infatti con la crema inglese è molto più facile che si stracci) ma anche di zucchero che ritarda la coagulazione delle uova.
      detto questo, il tutto va abbinato ad una fiamma bassa, ed ad un mescolare continuo.
      Se fai tutto questo, dovresti riuscire ad ottenere una crema pasticcera perfetta, senza grumi o stracciature.
      Fammi sapere, io mai avuto problemi con questa crema, in pratica viene da se.
      a volte me la sono pure dimenticata sul fornello senza mescolare per qualche minuto 😛

I commenti sono stati chiusi.