Pokè Bowl fatta in casa

La Pokè Bowl è un piatto tipico della cucina Hawaiana che sta spopolando tantissimo, tanto da essere il piatto più ordinato sui servizi di delivery. Oggi ti insegno come realizzare una buonissima Pokè a casa tua in modo semplice e saporito.

La Pokè può essere personalizzata a piacere, inserendo gli ingredienti preferiti, ecco la mia versione preferita e qualche consiglio per realizzare la tua versione. Se ti piacciono le ricette etniche non dimenticare di leggere la ricetta del riso sushi, riso alla cantonese, maki o degli gyoza (ravioli cinesi).

Pokè Bowl
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
446,01 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 446,01 (Kcal)
  • Carboidrati 34,48 (g) di cui Zuccheri 5,36 (g)
  • Proteine 28,12 (g)
  • Grassi 24,18 (g) di cui saturi 4,80 (g)di cui insaturi 15,96 (g)
  • Fibre 11,71 (g)
  • Sodio 939,19 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 250 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per 2 persone:

  • 150 griso per sushi (già cotto)
  • 100 gtonno (o altro pesce da magiare crudo)
  • 1 cespolattuga
  • 100 gedamame
  • 1avocado
  • 1cipolla rossa (caramellata in agrodolce)
  • q.b.seme di sesamo
  • 1/2 bicchieresalsa di soia
  • 50 gcavoli rossi (tagliate a liste sottili)

Strumenti:

  • 1 Tagliere
  • 1 Coltello

Preparazione

Il bello del Pokè è che si può personalizzare in base al gusto personale, ecco alcune dritte per avere un risultato bilanciato. In generale qualsiasi piatto deve avere un gusto bilanciato in termini, di sapidità, croccantezza e freschezza. Ecco alcune dritte
  1. Utilizzate ingredienti freschissimi, specialmente se verranno consumati crudi. Lavateli e sciacquateli bene sotto acqua corrente fresca e se necessario passate le verdure in soluzione di acqua e bi-cabonato.

  1. Tagliate gli ingredienti prima di realizzare la ricetta così che non si ossidino durante l’attesa. Io di solito preparo il riso per il sushi e lo faccio raffreddare in frigorifero la sera prima, leggi qui la ricetta completa.

  1. Per avere un apporto completo, utilizzo del pesce, il mio preferito è il Tonno Rosso del Mediterraneo di Balfegò che acquisto qui direttamente sullo shop di Longino. Un prodotto pescato e allevato con sardine e sgombri per avere un prodotto con il giusto grado di grasso, consegnato direttamente a casa tua.

  1. Otre al riso e alle proteine del tonno aggiungo dell’avocado che con la sua polpa rende il piatto burroso, del cavolo rosso per aggiungere croccantezza e una nota lievemente piccante.

  1. L’edamame dona masticabilità al piatto, può essere sostituito in base alla stagione con, fave, piselli, fagioli, ceci e altri legumi carnosi.

  1. Ultimo passaggio i semi di sesamo (bianchi e/o neri) e una salsa di soia per arricchire e condire gli ingredienti che altrimenti potrebbero risultare asciutti. La mia salsa preferita è la Salsa Koikuchi, tipica della tradizione giapponese.

  1. A questo punto non vi resta che unire gli ingredienti, alla base dispongo la lattuga tagliata a listarelle sottili, a lato il riso per il sushi, l’avocado e gli edamame.

  1. Completo il piatto con il tonno rosso del mediterraneo, la salsa di soia e i semi di sesamo e le cipolle in agrodolce. Non utilizzo aceto perché il riso per sushi e la cipolla hanno già una componete acida, nel caso non sia sufficiente utilizzate un aceto gentile come l’aceto di mele o l’aceto di riso.

  1. La vostra ciotola di Pokè è pronta!

Consigli per l’impiattamento:

il pokè è un piatto stratificato che si compone di molti sapori, potete impiattare gli ingredienti base sul fondo della ciotola e gli altri ingredienti in cima. La cosa importante è che ad ogni forchettata si possano gustare ingredienti differenti.

Quale vino abbinare:

Se volete restare in Asia vi consiglio una birra asiatica o del buon sakè.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento