Pasta ai finferli gustosa

La pasta ai finferli è uno dei miei piatti preferiti, è incredibile la gioia che sprigionano in me questi funghi gialli, appena li vedo comparire al mercato o nei supermercati vuol dire che l’attesa è finita e inizia la stagione autunnale ricca di ingredienti gustosi!

Se vi piacciono i finferli non potete perdere la ricetta dell’orzotto ai finferli un’alternativa originale al classico risotto ai funghi porcini.

Pasta lunga ai finferli
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
180,08 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 180,08 (Kcal)
  • Carboidrati 35,93 (g) di cui Zuccheri 1,73 (g)
  • Proteine 7,03 (g)
  • Grassi 1,43 (g) di cui saturi 0,17 (g)di cui insaturi 0,44 (g)
  • Fibre 5,76 (g)
  • Sodio 608,71 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 150 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per 2 persone:

  • 180 gpasta (spaghetti, linguine, spaghettoni, pici, etc)
  • 200 gfunghi finferli (gallinacci)
  • 1 spicchioaglio
  • q.b.prezzemolo
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Strumenti:

  • 1 Pentola da 4 lt
  • 1 Padella da 26 cm
  • 1 Coltello
  • 1 Tagliere

Preparazione

I finferli sono conosciuti con vari nomi, in alcune zone d’Italia sono meglio noti come galletto, teste di gallo o garitula. Tra i vari funghi che si trovano in commercio in questo periodo dell’anno sono forse i più facili da cucinare. A differenza dei più noti Porcini o Ovuli sono più facili da pulire e incorrono in meno insetti e parassiti, rimangono croccanti e carnosi e le linguine ai finferli sono un piatto buonissimo.
Come per gli altri funghi la pulizia dei finferli richiede pazienza e un panno umido, io preferisco un foglio di carta da cucina asciutta: i funghi non vanno sciacquati nell’acqua o con lo sporco eliminerete anche il sapore.
  1. Rimuovete l’eventuale terriccio o sporco aiutandovi con il panno avendo cura di non danneggiare il fungo. Quando avrete rimosso tutto lo sporco non ci resterà che prepararli.

  2. Mettete l’acqua con il sale a bollire sul fuoco, quando l’acqua bolle gettate la pasta, è il momento di dedicarci ai funghi.

  3. Se sono di dimensioni piccole li lascio integri, se invece sono rotto o spaccati li taglio per il lungo così che una volta cotta si possano notare meno le imperfezioni.

    In una padella disponete una noce di burro e fate scaldare, mettete lo spicchio d’aglio in camicia e quando è a temperatura mettete i finferli a cuocere.

    La cottura deve essere veloce e continua, saltate i funghi quando sono in padella, così li cuocerete da tutti i lati in maniera omogenea.

  4. Quando l’acqua bolle fate cuocere la pasta che andrà scolata al dente e saltata in padella con il burro e i finferli.

    A fine cottura eliminate lo spicchio d’aglio e distribuite una spolverata di prezzemolo sulla pasta lontana dal fuoco: il prezzemolo a contatto con la fiamma si ossiderebbe perdendo la sua brillantezza.

    La vostra pasta ai finferli è pronta!

  5. Pasta ai finferli

Consigli per l’impiattamento:

Per rendere la pasta ai finferli elegante e ricercata aiutatevi con delle pinze da chef e create un nido di pasta su cui andrete a disporre le fette di finferli scottate nel burro.

Quale vino abbinare:

Vi consiglio un vino rosso corposo come un Pinot Nero dell’Alto Adige che grazie al suo sapore di frutti di bosco e al suo retrogusto corposo si sposa bene con il gusto dei funghi.

4,4 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento