fbpx

PASTA AL PESTO DI RUCOLA VEGANO

Facilissima: pasta al pesto di rucola vegano, un primo piatto a base vegetale, sano e genuino pronto nel tempo di cottura della pasta. Si tratta di un pesto di rucola vegano senza parmigiano che non risulta amaro grazie ad alcuni suggerimenti: infatti, usando gli anacardi al naturale che sono più delicati, l’amaro della rucola viene meno. Questo pesto si può conservare per alcuni giorni in frigorifero, in un contenitore ermetico, e si può usare anche per farcire piadine, tramezzini o panini. È un’ottima alternativa al pesto cremoso di rucola che prevede l’aggiunta di formaggio per chi preferisce!

Il pesto di rucola vegano è adatto a bambini in età di svezzamento a partire dai 6 mesi, avendo cura di frullare bene gli anacardi per evitare che restino in granella: in questo caso, non vi è rischio di soffocamento ma di aspirazione ovvero che la granella o i pezzetti interi, che non riescono a masticare, possano finire nella trachea e, quindi, nei polmoni. Potete scegliere il formato di pasta che preferite, quelli più sicuri sono i fusilli, gli spaghetti, le linguine..

La ricetta è davvero molto semplice: seguendo alcuni consigli potrete ottenere un pesto di rucola vegano dal sapore delicato. Gli ingredienti sono pochi: rucola fresca, anacardi al naturale, olio extravergine di oliva e basilico fresco. Si può scegliere qualunque formato di pasta, anche una pasta di legumi proteica così da aggiungere pasta di cereali, qualche verdura e ottenere un piatto unico: pasta di lenticchie, pasta di piselli, gnocchi di ceci. A questa, va sempre aggiunta della pasta di cereale come grano, farro, avena o altro: si possono cuocere insieme nella stessa pentola, senza ridurre le quantità.

In caso di allergia al grano o celiachia, è possibile usare pasta senza glutine o frumento come pasta di riso e mais, pasta di avena certificata gluten free o pasta di quinoa, grano saraceno e cereali senza glutine.

Ora non vi resta che leggere la ricetta, fatemi sapere se vi è piaciuta. Alla prossima, Ivana.

Prova altre ricette con rucola:

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2Persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

Con queste dosi otterrete un pesto di rucola per 2 persone.

Ricetta Pasta al Pesto di Rucola Vegano

160 g pasta
50 g rucola fresca
30 g anacardi (al naturale, non tostati)
20 ml olio extravergine d’oliva
70 g acqua fredda
3 foglie basilico

Preparazione

Facile e veloce con le foto passo passo.

COME FARE IL PESTO DI RUCOLA VEGANO

Consiglio 1 – la rucola dovrà essere quella fresca in mazzetti che si vende sfusa, raccolta. Non è consigliato usare rucola in sacchetti confezionati perchè il sapore è diverso e risulta più amara

Consiglio 2 – gli anacardi al naturale hanno un sapore più delicato rispetto a mandorle, pinoli o noci e tendono a smorzare il sapore amaro della rucola.

Consiglio 3 – l’acqua fredda andrà a diluire il pesto donando cremosità e smorzando l’amaro.

pasta al pesto di rucola vegano 2

Lava bene la rucola fresca sotto acqua corrente, poi falla sgocciolare.

Metti la rucola in un mixer o robot. Aggiungi gli anacardi al naturale, l’olio extravergine di oliva e l’acqua fredda.

Frulla fino ad ottenere una crema, sceglierai tu se vorrai più cremosa e liquida oppure lasciarla più granulosa.

Condisci la pasta del formato scelto e servi la pasta al pesto di rucola vegano fredda o calda.

pasta al pesto di rucola vegano 2

CONSIGLI

Usando prodotti freschi il pesto di rucola vegano si conserva in un barattolo ermetico per 3-4 giorni in frigorifero.

Si può anche congelare.

FAQ (Domande e Risposte)

Posso usare mandorle o altra frutta secca?

Se si preferisce si, avendo cura che potrà risultare più amaro.

Posso aggiungere altri ingredienti?

Si può aggiungere lievito alimentare, olive taggiasche, pomodorini. Se non si segue un’alimentazione a base vegetale è possibile aggiungere del parmigiano o formaggio cremoso.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.