Pollo e patate al forno al rosmarino pugliese

Pollo e patate al forno al rosmarino pugliese con il profumo irresistibile, inconfondibile, che si avverte da molto lontano, che bontà!!!
Una ricetta che cucino spesso in quanto è facile da realizzare e accontenta tutti i membri della famiglia. Quando la preparo mio marito mi dice sempre di aggiungere qualche patata in più. 🙂 Si mangia così volentieri che infatti non è mai abbastanza.
In Puglia peraltro poi abbiamo il rosmarino che cresce spontaneamente lungo la costa adriatica.
E’ una spezia molto usata e ricercata.
Lo usiamo per insaporire le patate ma anche per le carni bianche, gli arrosti e persino sul pesce.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

700 g Patate
500 g Pollo (Tagliato a pezzi)
1 spicchio Aglio
q.b. Rosmarino
q.b. Olio extravergine d’oliva
q.b. Grana Padano DOP

Strumenti

Tortiera
Forno

Preparazione

Sbucciare dunque le patate, lavarle e tagliare a spicchi grandi. Metterle in una tortiera, e aggiungere il pollo tagliato a pezzi.

Aggiungere l’aglio diviso a metà  (da eliminare dopo la cottura), il sale, il rosmarino preferibilmente fresco, un po’ di grana grattugiato e anche un filo di olio extravergine di oliva sopra.

Versare un bicchiere di acqua ai bordi della tortiera in modo che il condimento resti intatto.

Infornare a 280 gradi e cuocere per circa un’ora e quindici minuti circa.

Aprire il forno e controllare ogni tanto durante la cottura se asciuga troppo e aggiungere altra acqua se occorre.

A cottura ultimata le patate e il pollo arrostito avranno infine un aspetto rosolato e invitante.

Pollo e patate al forno al rosmarino pugliese

Il pollo e patate al rosmarino pugliese è una ricetta riuscita che in genere è apprezzata da tutti, indicata sopratutto per la cena.

Accompagnare anche con del buon pane casereccio fresco affettato a centro tavola per intingere all’olio che rimane nella tortiera.

Questa ricetta la condivido spesso anche con gli ospiti in quanto vado più o meno sul sicuro.

Preferibilmente non lavare il pollo crudo.

Potrebbe tuttavia favorire il diffondersi dei batteri in cucina sulle superfici e alimenti.

Comunque prima non lo sapevo e non mi è successo nulla di male. Ora evito di farlo.

Vieni inoltre a sbirciare sui miei social pinterest instagram twitter facebook

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da specialit

Se avete bisogno di ulteriori chiarimenti inerenti alle mie ricette sarò ben lieta di rispondere ai vostri commenti. Grazie per l'interesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.