Tarte tatin di patate e carote

Direttamente dalla Francia la Tarte Tatin è una delle preparazioni da forno più conosciute. Questa sorta di crostata rovesciata è solitamente preparata ripiena di frutta. Noi oggi vorremmo proporvi una versione salata della stessa ricca di radici e tuberi, facendo onore alla stagione autunnale in arrivo, da mangiare con amici e parenti.

tarte tatin di tuberi

Difficoltà:

Media

 
Preparazione:

5-10 min

 
Cottura:

6-7 min


Porzioni:

4-6 persone

 
Costo:
2-3 €
 
Bevanda:

Vino rosso frizzante

Tarte tatin di patate e carote

  • 2 patate novelle
  • 2 carote
  • 1/2 porro
  • 1 cipolla bianca piccola
  • due rametti di timo
  • sale e pepe Q.b.
  • 200 gr Pasta briseè

Al contrario delle crostate normali partiamo con il preparare il ripieno di tuberi lavando le patate sotto acqua corrente per poi sbucciarle, procediamo altrettanto con le carote, il porro e la cipolla tagliando poi tutto a rondelle. Ungiamo una teglia da forno dai bordi bassi ma capiente di un po’ d’olio extravergine d’oliva, poniamo le rondelle appena preparate e cospargiamole di foglioline di timo, sale e pepe. Lasciamo cuocere le verdure per 6-7 minuti a forno statico e posto a 180°.

Prepariamo la Pasta Briseè come indicato da nostra ricetta, e dopo averla fatta riposare stendiamola per bene portandola, con l’uso del mattarello allo spessore di 1/2 cm. Dopo aver unto il fondo di una teglia da crostata (circa 24-26 cm) di olio e aver posto le verdure semicotte al suo interno alternando le rondelle e aggiungendo altro timo, ricopriamola con la pasta appena stesa chiudendo bene i bordi e facendoli aderire alla teglia stessa. Come una crostata al contrario cuociamo la Tarte Tatin di patate e carote a cuocere in forno ancora caldo e posto a 170° per 10 minuti o finchè non dora la superficie della pasta. per servirla basterà staccare leggermente i bordi della pasta dalla teglia e capovolgerla dopo che si sarà intiepidita. Buon appetito!

Note:  La versione classica prevede l’uso di mele e caramello come gustoso ripieno, tante sono le varianti. Che assaggiate la nostra o ne prepariate una vostra diteci cosa ne pensate e condividete con noi il vostro manicaretto sulla nostra pagina di facebook @RecipeArt.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...