Crea sito

Spaghetti piccanti agli agretti (lischi)

Se non conoscete gli agretti ( detti anche lischi o barba di frate) vi consiglio di provarli in questi spaghetti piccanti.
E’ una verdura a mio avviso un po’ sottovalutata , ma buonissima e si presta a mille preparazioni non avendo un sapore deciso.
A me piacciono moltissimo semplicemente lessati, lasciati intiepidire e conditi col limone, ma anche così non sono niente male.
Se vi siete un po’ stancati del classico aglio, olio e peperoncino provate questa versione un po’ rivisitata.
Qui sotto trovate la lista degli ingredienti e come preparare questo gustoso primo piatto.

Spaghetti piccanti con agretti
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura12 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per gli spaghetti piccanti agli agretti

  • 180 gspaghetti integrali
  • 1 spicchioaglio
  • 100 gagretti (( lischi) già puliti)
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 2acciuga sott’olio
  • 1peperoncino fresco

Strumenti

  • Padella
  • Pentola

Preparazione degli spaghetti piccanti agli agretti

  1. Pochi ingredienti e poche istruzioni per questo primo piatto semplicissimo agli agretti ( lischi).

    Poco più di un semplice aglio, olio e peperoncino, ma decisamente buonissimo.

  2. Per prima cosa pulite gli agretti priivandoli della loro radice. Sbollentateli in acqua non salata per qualche minuto, poi passateli sotto l’acqua fredda e scolateli bene.

    Nel frattempo, in una padella capiente, dove salterete la pasta, versate l’olio e unite lo spicchio d’aglio, il peperoncino tritato e l’acciuga. Fate imbiondire leggermente, aggiungete un mezzo mestolino d’acqua e cuocete (stufate) per qualche minuto a fuoco basso.

    Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata e scolate al dente ( tenetela indietro di 2 minuti ). Tenete da parte un mestolino d’acqua.

  3. Nella padella aggiungete gli agretti, gli spaghetti e un po’ di acqua di cottura. Aggiustate di sale. Fate risottare fino a cottura della pasta e assorbimento quasi totale del liquido.

    Dovranno restare viscidi, non asciutti.

Se vi avanzano gli agretti

Potete conservarli in frigo e mangiarli come contorno conditi semplicemente con olio e limone. Sono deliziosi.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Ranocchiettaincucina

Benvenuti! :-) Io sono Alessandra, una ragazza che da sempre ha da sempre una forte passione per la cucina e per tutto quello che è food. Amo sia cimentarmi con le ricette tradizionali, sia sperimentare sempre nuove materie prime. Venite a scoprire le mie ricette!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.