BACCALÀ CON LE BIETOLE

BACCALÀ CON LE BIETOLE – Ricetta di Piero Benigni – É un altro piatto di baccalà tipico della tradizione popolare che riscuote sempre grande successo sia nella cucina casalinga che nella ristorazione. Risulta facile e alla portata di tutti, anche dei meno esperti in cucina.

Voglio ricordare che è sempre consigliabile acquistare il baccalà salato e provvedere da soli alla dissalatura, lasciandolo 48 ore in abbondante acqua cambiata spesso, almeno ogni 6 ore, oppure con un filo minimo ma continuo.

Sarete sicuri della dissalatura e risparmierete denaro. Ricordate infatti che acquistandolo bagnato, il 40% di quello che pagate e portate a casa è acqua. 1 kg salato diventa 1,650 kg da ammollato, mentre 1 kg da ammollato corrisponde a 600 g da salato. Questo se volete fare i vostri conti.

Baccalà con le bietole
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 persone

  • 500 gBaccalà dissalato oppure 300 g salato
  • 1Cipolla media
  • 300 gBietole da cuocere oppure vedi ricetta
  • 200 gPomodori maturi o 150 g di salsa
  • 1 spicchioAglio
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • Mezza costaSedano

Strumenti

Per il baccalà con le bietole vi serviranno

  • Fornello
  • Casseruola
  • Padella
  • Tagliere
  • Coltello
  • Cucchiaio di legno

Preparazione

Ricetta di Piero Benigni
Mondate il baccalà lasciando la pelle, asciugatelo bene con carta da cucina e tagliatelo a pezzi grandi più o meno come una carta da gioco. Infarinatelo, mettetelo in padella con la pelle di sopra e friggetelo con olio di oliva per 6 minuti, poi giratelo con la pelle di sotto e friggete per altri 6 minuti.

Toglietelo, fatelo scolare e appoggiatelo su carta da cucina con la pelle di sotto. D’ora in poi non andrà più girato per tutta la cottura.

Se avete la bietola cruda, lavatela bene, mondatela, tagliatela a strisce e scottatela per 3 o 4 minuti in acqua bollente salata come quella della pasta. Scolatela, strizzatela e mettetela da parte. Se avete la bietola già cotta, prendetene 450 g ben strizzata. Se l’avete surgelata, prendetene 4 zollette e decongelatele.

Tritate la cipolla, lo spicchio d’aglio, metà prezzemolo e il sedano e mettete tutto in un tegame a soffriggere con 4 cucchiai di olio di oliva. Quando la cipolla sarà diventata trasparente, aggiungete 200 g di pomodori a pezzi o 150 g di salsa. Cuocete per 5 minuti, poi unite la bietola e fate andare ancora 5 minuti.

Aggiungete il baccalà, fate riprendere il calore, bagnate con poca acqua calda, coprite e fate cuocere ancora. Ogni tanto prendete i fondo di cottura col cucchiaio e versatelo sui pezzi di baccalà. Dopo 5 minuti salate poco, pepate se volete e continuate per altri 10 minuti, bagnando con poca acqua calda se necessario.

Poco prima della fine cottura regolate definitivamente di sale e fate in modo di avere sughetto denso e abbondante, sempre con opportuna aggiunta di poca acqua calda. Servite ben caldo e spolverato di prezzemolo.
QUI SOTTO POTETE VEDERE:
  1. Baccalà con le bietole

    Gli odori e la bietola nel tegame

  2. L’aggiunta del pomodoro, in questo caso salsa

  3. Baccalà con le bietole

    L’aggiunta del baccalà

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.