Crea sito

Gelato al caffè e savoiardi

Gelato al caffè e savoiardiPer realizzare il gelato al caffè e savoiardi ho utilizzato la mia semplice gelatiera. La cosa più importante per la riuscita del gelato, è il tempo di raffreddamento del composto frullato nel frigorifero.

Il gelato fatto in casa è sempre meglio mangiarlo appena fatto, il riposo in freezer ne cambierebbe la consistenza, anche se sarebbe buono in ogni caso.

I tempi di lavoro della gelatiera e le modalità, sono quelli riportati sul libretto delle istruzioni in dotazione, voi seguite attentamente le vostre istruzioni e realizzerete un buon gelato al caffè!

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di raffreddamento: 60 minuti

Porzioni: 3


Ingredienti per fare il gelato al caffè e savoiardi:

  • 250 gr di yogurt cremoso al caffè
  • 200 gr di latte
  • 150 gr di zucchero Italia zuccheri
  • 4 savoiardi al caffè
  • 1 cucchiaino di caffè solubile

Procedimento:

  • Nel frullatore mettete i savoiardi e frullateli.
  • Unite il latte, lo yogurt, lo zucchero e il caffè solubile.
  • Frullate fino ad ottenere un composto omogeneo il più possibile.
  • Ponete il bicchiere del frullatore nel frigorifero e fatelo raffreddare per 60 minuti.
  • Trascorso il tempo di riposo azionate la gelatiera e versatevi il frullato freddo senza fermarla.
  • Fate lavorare la gelatiera per 25 minuti ed il vostro gelato al caffè e savoiardi sarà pronto.
Print Friendly, PDF & Email

30 Risposte a “Gelato al caffè e savoiardi”

  1. eccomi ti rispondo qui da te, sì l’agar tiene il gelato più in forma ma allo stesso tempo lo mantiene cremoso, diciamo che è un buon sostituto dei tuorli. Baciotti

  2. bravissima ….. anch’io oggi ho fatto il gelato al caffè …… proverò presto la tua ricetta ….mi piace molto di più perchè non c’è l’uovo ….ho comprato la gelatiera propio oggi e ho fatto la ricetta riportata sul ricettario in dotazione …. ciao un bacio

  3. Ciao Cristina, anche de non è in tema con qusto blog, trascrivo un invito, vedi tu:L’iniziativa dei blogger per la sensibilizzazione sul disastro di Timbouctu, dopo la pubblicazione il 10 luglio di un post collettivo, continua con la proposta di mettere un’immagine nella sidebar, in modo che vi rimanga, almeno finché, speriamo, questa dolorosa vicenda non avrà una soluzione accettabile,affinché la nostra iniziativa, recepita da molti blogger, non resti il grido isolato di un giorno.Per evidenziare la continuità con l’iniziativa precedente io ho usato come slogan il titolo del post. In mancanza di altre idee o soluzioni personali, se vuoi puoi prelevare l’immagine e il testo da me. Volendo si potrebbe collegare l’immagine all’URL di un testo,ma anche la sola immagine può essere un richiamo utile allo scopo,un piccolo contributo della blogsfera contro la distruzione di un patrimonio storicoe artistico che impoverisce tutta l’umanità.Grazie per l’ascolto saluti cari Marilena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.