Della serie “come ti riciclo il bollito” atto secondo, ecco le polpette di bollito al forno, una gustosa alternativa al solito lesso che dobbiamo in qualche modo consumare dopo aver preparato un buon brodo.

Tutte le volte che preparo il brodo, puntualmente mi si presenta il problema di come cucinare il bollito, per renderlo il più possibile gradevole al palato di mio marito e della bimba, qualche tempo fa ho preparato la crostata di carne (qui per la ricetta), l’altra sera è stata la volta di queste veloci polpettine.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Tacchino (bollito) 500 g
  • uovo 1
  • Mortadella 50 g
  • parmigiano grattugiato (abbondanti) 3 cucchiai
  • Sale q.b.
  • noce mosca q.b.
  • Brodo 1 tazza
  • olio e pangrattato (per la panatura) q.b.

Preparazione

  1. Sono sfiziose, leggere, possiamo scegliere di friggerle e quindi di ottenere un piatto golosissimo, oppure possiamo cuocerle al forno per un sapore più leggero e digeribile. In ogni caso vi consiglio di provarle, arricchite di sapore nel giusto modo risulteranno gustosissime e se non vogliamo consumarle subito, possiamo congelarle ed utilizzarle quando più ci va.

  2. Per preparare il brodo di tacchino ho utilizzato un pezzo del peso di circa 500gr, dopo averlo cotto l’ho privato dell’osso e delle parti grasse ed ho raccolto la carne rimanente nel mixer.

    Ho aggiunto tutti gli ingredienti ad eccezione del sale e del brodo ed ho frullato a lungo fino ad ottenere un composto molto omogeneo: se l’impasto dovesse essere molto secco vi consiglio di aggiungere un po’ di brodo, se invece fosse troppo morbido, regolate la consistenza aggiungendo un po’ di pangrattato. Una volta ottenuto il vostro impasto assaggiatelo ed eventualmente regolate di sale.

  3. Bagnatevi appena le mani, prelevate una piccola porzione di trito e preparate le polpette, grandi più o meno come una noce. Ungetele con un po’ d’olio e poi rotolatele in un piatto con del pangrattato. A questo punto potete decidere se friggerle o cuocerle in forno. Nel primo caso potrete direttamente tuffarle in olio bollente , se invece deciderete (come me) di cuocerle al forno, disponetele su di una leccarda ricoperta da carta forno e cuocete in forno statico a 200° per circa 20 minuti o comunque finchè non vedrete che la panatura si è colorita per ben bene. Servite le vostre polpette ben calde ed accompagnate da una fresca insalata 🙂

Un consiglio in più:

  • Vi ringrazio per aver letto la ricetta delle polpette di bollito e vi aspetto nella mia pagina facebook che trovate qui, se volete anche ricevere gratuitamente le mie nuove ricette, potete iscrivervi alla newsletter cliccando qui.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*