Mozzarella in carrozza

La mozzarella in carrozza è uno dei piatti preferiti di mio marito. Come dargli torto! Diciamo che piace un pò a tutti in famiglia, anche se non la faccio spesso e non perchè sia complicato o difficile o troppo lunga la realizzazione ma semplicemente perchè è fritta e cerco di evitare. Ogni tanto però lo accontento, soprattutto in estate, quando posso tenere tutto aperto e la frittura non lascia tanta puzza in casa e poi perchè d’estate si meno voglia di accendere il forno.

La mozzarella in carrozza è un piatto di riciclo: infatti è un piatto povero nato in Campania nei primi anni dell’Ottocento per poter riutilizzare ingredienti non più freschi come pane raffermo e mozzarella dei giorni precedenti. Si differenzia dalla mozzarella impanata tipo cotoletta perchè la mozzarella è posta tra due fette di pane in cassetta e poi passata nella farina, nell’uovo e nel pan grattato.

Ma perchè si chiama mozzarella in carrozza? Si pensa più diffusamente che sia proprio perchè la mozzarella viene adagiata sulle due due fette di pane predisposte in modo simile a una carrozza.

Mi raccomando deve essere fritta! Non sono ammesse cotture diverse.

Andiamo a prepararla.

Potrebbero piacervi.

Polpette di ricotta

Polpette di mortadella: l’aperitivo sfizioso

mozzarella in carrozza
  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura4 Minuti
  • Porzioni12 pezzi
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

6 fette mozzarella di bufala (del giorno prima)
12 fette pancarrè
5 uova
q.b. farina 00 (riempio un piattino e ne aggiungo se serve)
q.b. pan grattato (riempio un piattino e ne aggiungo se serve)
q.b. olio di arachide
q.b. sale

Strumenti

Passaggi

Innanzi tutto, come ho scritto sopra, la mozzarella deve essere almeno del giorno prima e deve aver riposato in frigorifero. Prima di utilizzarla vi consiglio comunque di asciugarla con della carta assorbente per togliere l’eccesso di latte.

Preparare la mozzarella in carrozza è molto semplice. Io utilizzo un piatto come unità di misura sia per la farina che per il pan grattato e li aggiungo se mi serve.

Come preparare la mozzarella in carrozza

In un piatto fondo rompete e sbattete 5 uova con un pizzico di sale.

Prendete due piatti piani e riempiteli uno con la farina e uno con il pan grattato a cui aggiungete un pizzico di sale.

Tagliate la mozzarella a fette e mettete ogni fetta tra due di pancarrè. Tagliate il pancarrè in diagonale in modo da ricavare due triangoli.

A questo punto passate i triangoli ottenuti prima nella farina, avendo cura di sigillare tutti i lati, poi nell’uovo e infine nel pan grattato e procedete così fino alla fine trasferendo i pezzi impanati in un piatto.

Terminata questa operazione fate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Versate l’olio in una padella dai bordi alti e scaldatelo portandolo a una temperatura di 160-170 gradi. Potete utilizzare un termometro da cucina ma se non lo avete fate la prova immergendo la punta di uno stuzzicadenti e se fa le bollicine l’olio è pronto.

Friggete le mozzarelle, immergendo pochi pezzi per volta, per 4-5 minuti girandole ogni tanto con una schiumarola. Quando sono dorate trasferitele su carta assorbente per togliere l’olio in eccesso e poi in un piatto da portata.

Mangiatele subito e buon appetito!

passaggi mozzarella in carrozza
mozzarella in carrozza

Consigli

La mozzarella in carrozza va mangiata subito, calda e filante. Se dovesse avanzare potete conservarla in frigorifero e mangiarla il giorno dopo riscaldandola nel microonde o in forno. Ovviamente non sarà come appena fatta.

Se ti piacciono le mie ricette SEGUIMI sui social: FACEBOOK INSTAGRAM  PINTEREST   TIKTOK   YOU TUBE

I link di Amazon presenti nel blog sono link affiliati: significa che se aggiungi al carrello e acquisti un prodotto utilizzando il mio link guadagnerò una piccola percentuale. Per te non c’è nessun costo aggiuntivo. Ti sarò grata se mi darai una mano  ❤️

SCRIVI NEI COMMENTI se l’hai preparata e chiedimi consigli. Sarò felice di risponderti.

Se ti piace la ricetta CONDIVIDILA

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.