Totani ripieni

Il totano è un mollusco molto simile al calamaro e si possono facilmente confondere le uniche differenze sono nelle pinne e nei tentacoli, il calamaro è un mollusco di dimensioni minori rispetto al totano e ha pinne piuttosto grandi e affusolate di forma romboidale i tentacoli possiedono solamente ventose e il corpo è di colore rosa- grigiastro, mentre Il totano è di dimensioni più grandi, ma le pinne sono più piccole e di forma triangolare attaccate al corpo solo nella parte finale e il colore è bianco- rosaceo, il calamaro dal punto di vista culinario è più pregiato e ha la carne più delicata del totano ma entrambi sono molto morbidi dopo la cottura.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti

4 totani (abbastanza grandi)
1 tazza da caffè vino bianco secco
1 spicchio aglio
1 ciuffo prezzemolo tritato
3 cucchiai da tavola olio extravergine d’oliva

Per il ripieno

1 fetta pane per tramezzini
2 cucchiai pangrattato senza glutine
q.b. prezzemolo tritato
1 cucchiaio capperi sotto sale
1/2 spicchio aglio
10 olive nere (denocciolate)
q.b. tentacoli (dei totani tritati)
2 pizzichi sale
2 pizzichi pepe

Passaggi

Pulire i totani sotto acqua corrente, sfilare la pelle, la testa molto delicatamente togliere la cartilagine trasparente interna e gli occhietti rivoltare il centro dei tentacoli (non gettare i tentacoli che servono per il ripieno) per togliere il dente e infine pulire sotto il getto dell’acqua la sacca per tirare via le interiora.

A questo punto tritare i tentacoli e tenere da parte.

Fare rosolare l’aglio con l’olio in padella, unire i tentacoli tritati e fare rosolare per pochi minuti.

Togliere l’aglio e sfumare con il vino, lasciare evaporare e cuocere per 1 minuto togliere dal fuoco, unire la mollica sbriciolata e fare assorbire tutto il liquido.

Mettere il tutto in una ciotola unire una parte di prezzemolo tritato, i capperi sciacquati e strizzati, le olive divise a metà il sale e pepe e il pangrattato infine mescolare bene il tutto.

Riempire i totani senza arrivare al bordo.

Sigillare con uno stecchino ogni totano.

Fare rosolare in padella con poco olio ambi i lati (se desiderate aggiungere mezzo spicchio di aglio), portare a cottura e cospargere con il prezzemolo rimasto.

Conservazione

Si consiglia di consumare appena pronti, ma si possono conservare in un contenitore ermetico per 1 giorno in frigorifero, oppure congelare.

Seguimi sui Social

Facebook

Twitter

Pinterest

Instagram

YouTube

Se ti è piaciuta la ricetta vota con le stelle e grazie della visita.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.