Scattata barese ricetta

Scattata barese ricetta tipico street food della tradizione barese. Un classico impasto pizza, assemblato però in un modo particolare: due lembi della nostra pizza andranno ad adagiarsi sul ripieno, uno dopo l’altro, andando a formare una sorta di cannolo. Il ripieno classico è dato da passata di pomodoro, pomodorini e la tipica “ricotta ascquant” ovvero la ricotta forte. Un latticino spalmabile tipico di Puglia e Basilicata, dal sapore piccante e deciso e dal caratteristico odore pungente; è ottenuto dalla filtrazione del siero di latte. La scattata è un pilastro della cucina barese, spesso viene farcita anche con pomodorini e rucola, ma ognuno può personalizzarla come più preferisce. Vediamo insieme come procedere.

Scattata barese ricetta Il mio Saper fare
  • DifficoltàFacile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti Scattata barese ricetta

Per l’impasto

450 g farina 00
360 g acqua
1 cubetto lievito di birra fresco
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
2 cucchiaini zucchero
1 cucchiaio sale

Per il ripieno

150 g passata di pomodoro
q.b. origano
q.b. sale
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
q.b. mozzarella per pizza
q.b. pomodorini
q.b. ricotta forte

Passaggi

Scattata barese ricetta Il mio Saper fare

Preparare l’impasto della scattata barese

Setacciare la farina sul piano lavoro e formare una fontana.

Sciogliere nell’acqua il lievito con lo zucchero e iniziare ad incorporarla alla farina. Unire poi l’olio e il sale.

Lavorare a lungo l’impasto, fino a quando non si otterrà un panetto liscio, compatto e non eccessivamente appiccicoso.

Infarinare leggermente una ciotola capiente, posizionarvi l’impasto, coprire con pellicola e lasciar lievitare per circa 2 ore, o comunque fino al raddoppio.

Preparare la farcitura della scattata barese

In una ciotola versare la passata di pomodoro e condirla con un pizzico di sale, i cucchiai di olio e un pizzico di origano. Mescolare con un cucchiaio in modo da incorporare l’olio alla passata.

Tagliare la mozzarella per pizza a cubetti.

A parte, lavare i pomodorini e tagliarli a pezzetti.

La farcitura può variare in base ai gusti, pensate alle scattate come a delle pizze. Si può dunque aggiungere anche prosciutto cotto, funghi, etc…

Assemblare la scattata barese

Trascorso il tempo della lievitazione, dividere con un tarocco l’impasto in 8 panetti di circa 100 g.

Infarinare leggermente il piano lavoro e stendere i panetti con un mattarello fino ad ottenere un cerchio di circa 20 cm di diametro e uno spessore di qualche millimetro.

Cospargere la parte centrale del cerchio con qualche cucchiaio di passata di pomodoro e aggiungere (sempre nella parte centrale) la mozzarella.
Un’alternativa tipicamente barese di farcitura è: passata di pomodoro, mozzarella, pomodorini freschi e ricotta forte.
La ricotta forte, a differenza della ricotta salata, ha una consistenza cremosa e un sapore piccante e leggermente amarognolo. Ricorda quasi il pecorino stagionato.

A questo punto, prendere un lembo dell’impasto e posizionarlo al centro, a corprire la farcitura.
Prendere l’altro lembo dell’impasto e sovrapporlo al primo, in modo da creare un fagottino.
Schiacciare leggermente le estremità, in modo da impedire la fuoriuscita del ripieno durante la cottura.

Cospargere la parte superiore del fagottino con qualche cucchiaio di salsa, per dare un po’ di colore.

Infornare in forno preriscaldato a 200° gradi per 30 minuti.

Servire le scattate baresi calde, appena sfornate.

Altre ricette

Altra ricetta top barese è la FOCACCIA BARESE impasto con PATATA e farina di semola, cliccare QUI per la ricetta

Focaccia barese impasto con patata e farina di semola ricetta il mio saper fare

Per tornare alla HOME 

Per non perdere le nuove ricette seguimi anche su Facebook  QUI  e clicca MI PIACE. Grazie mille !

Seguimi anche su INSTAGRAM, clicca QUI

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.