Acqua di San Giovanni come si prepara 

Acqua di San Giovanni come si prepara ? La notte di San Giovanni è magica, cliccate QUI per saperne di più. E’ consuetudine preparare l’ ACQUA di SAN GIOVANNI per augurare salute, fortuna e amore. Bisogna raccogliere erbe aromatiche, fiori spontanei e rose. Dopo il tramonto, le erbe vanno messe, insieme ai fiori, in acqua e si lasciano all’esterno tutta la notte per catturare la rugiada degli Dei. La mattina del 24 giugno, l’acqua di San Giovanni si utilizza per lavare mani e viso. Pare che questa acqua magica porti fortuna, amore e salute. Allontana malattie, calamità e protegge i raccolti. Sarà una leggenda ma provarci non costa nulla! Vediamo insieme come procedere

Acqua di San Giovanni come si prepara  il mio saper fare
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàEstate

Ingredienti

E’ possibile realizzare l’acqua di San Giovanni con le erbe aromatiche e i fiori che si hanno a disposizione.

camomilla
malva
margherite
papavero
salvia
menta
rosmarino
iperico
lavanda
rose
timo
basilico
citronella
acqua

Acqua di San Giovanni come si prepara 

Preparare erbe aromatiche e fiori

Il 23 giugno all’alba raccogliere erbe aromatiche e fiori. Se sono bagnati dalla rugiada è meglio. Eliminare le foglie non integre e i fiori secchi. Sistemare erbe e fiori in un vaso con acqua. Si possono raccogliere anche il 23 sera.

Preparare l’acqua di San Giovanni

La sera del 23 giugno, trasferire le erbe aromatiche e i fiori in una bacinella di vetro, coprirli con acqua fresca. Lasciare la bacinella tutta la notte all’aperto per catturare i benefici della rugiada magica della notte di San Giovanni.

Come usare l’acqua di San Giovanni

La mattina del 24 giugno l’acqua sarà carica dei benefici della rugiada notturna e risulterà molto profumata. Si utilizza per lavare mani e viso. Si può regalare ad amici e parenti e va consumata in giornata. La leggenda vuole che questa acqua magica porti fortuna, che sia capace di allontanare il malocchio e  proteggere i raccolti dalle calamità atmosferiche

L’acqua di San Giovanni NON va bevuta

Cliccare QUI per altri riti e usanze legati alla notte di San Giovanni

Riti e usanze della notte di San Giovanni il mio saper fare

Altre ricette

Per il NOCINO bisogna seguire e rispettare alcuni accorgimenti tramandati da generazioni … le noci vanno raccolte la notte di San Giovanni (tra il 23 e 24 giugno). Vi lascio la ricetta dettagliata, cliccare QUI

NOCINO fatto in casa ricetta liquore con le noci di San Giovanni il mio saper fare

Per tornare alla HOME 

Per non perdere le nuove ricette seguimi anche su Facebook  QUI  e clicca MI PIACE. Grazie mille !

Seguimi anche su INSTAGRAM, clicca QUI

4,5 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.