Biscotti da inzuppo ricetta della nonna

Biscotti da inzuppo ricetta della nonna. Come sempre siete voi che mi istigate a cucinare. Lucia li ha fatti, mi ha passato la ricetta e io prontamente l’ho confrontata con una antica ricetta di mia suocera. E’ bastato poco a convincermi a realizzarli, fortunatamente le temperature non sono alte e il forno si può accendere. I biscotti da inzuppo ricordano un po’ il sapore dei savoiardi, sono perfetti per essere inzuppati nel latte a colazione. Sono molto friabili e sanno di buono. Biscotti da inzuppo sani, genuini e facili da fare. Hanno un piccolo inconveniente: l’utilizzo dell’ammoniaca per dolci. Vi chiederete ma cosa è l’ammoniaca ( bicarbonato d’Ammonio) per dolci? E’ un agente lievitante, durante la cottura sprigiona un odore molto forte e non va confusa con l’ammoniaca utilizzata per le pulizie!!  Era il lievito per dolci delle nostre nonne. Ma allora perchè preferirla al normale lievito per dolci?  Conferisce ai biscotti molta friabilità e cosa molto importante li fa durare ben fragranti per molti giorni. L’odore dell’ammoniaca durante la cottura evapora e non si avverte nei biscotti. Fatta questa premessa vi lascio la ricetta antica dei biscotti da inzuppo

Biscotti da inzuppo ricetta della nonna blog il mio saper fare

Biscotti da inzuppo ricetta della nonna

Ingredienti:

  • 500 g di farina 00
  • 2 uova
  • 70 g di olio evo
  • 130 g di zucchero semolato
  • 70 g di latte
  • 10 g di ammoniaca per dolci (in alcune ricette consigliano 20 g di ammoniaca per dolci)
  • zucchero a velo q.b.
  • 1 limone

Procedimento:

Biscotti da inzuppo ricetta della nonna blog il mio saper fare

  1. In una ciotola rompere le uova e aggiungere lo zucchero semolato, lavorare il tutto con una frusta.
  2. Intiepidire leggermente il latte, trasferire il latte in una ciotola capiente e aggiungere l’ammoniaca, mescolare per far sciogliere ( si gonfierà tantissimo)
  3. Unire l’olio alle uova, il latte con l’ammoniaca, la scorza grattugiata di un limone e un po’ per volta aggiungere la farina setacciata.
  4. Impastare il tutto con un cucchiaio sino ad ottenere un composto liscio e ben amalgamato ( deve risultare appiccicoso) Biscotti da inzuppo ricetta della nonna blog il mio saper fare
  5. Accendere il forno e portarlo a 180°C statico
  6. Preparare un piatto con lo zucchero semolato che servirà per decorare i biscotti.
  7. Con l’aiuto di un cucchiaio staccare un po’ di impasto e passarlo nello zucchero semolato, possibilmente solo la parte superiore, ma se dovesse capitare di inzuccherare anche la parte inferiore del biscotto, va bene comunque (questa operazione ci permetterà di gestire meglio l’impasto appiccicoso e sarà più facile dare la forma al biscotto: a pallina o allungato tipo savoiardi). Con un coltello praticare dei taglietti sui biscotti nel senso della lunghezza e poco profondi. Spolverare ogni biscotto con abbondante zucchero a velo Biscotti da inzuppo ricetta della nonna blog il mio saper fare
  8. Rivestire una teglia con carta forno e adagiare i biscotti ben distanziati.
  9. Fra cuocere sino a doratura ( circa 20 minuti dipende dal forno), non aprire mai il forno per non respirare i vapori dell’ammoniaca e per non far collassare i biscotti da inzuppo. 
  10. Far raffreddare i biscotti da inzuppo e sistemarli in una scatola di latta chiusa ermeticamente, si conservano per giorni

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere così sempre aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Allora cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Se volete potere ricevere gratuitamente tutte le mie ricette tramite posta elettronica, cliccate QUI                   

 ENJOY E GRAZIE PER L’ATTENZIONE :)

Precedente Rosti zucchine patate in padella Successivo Gli scazzuoppoli napoletani | Pizzette al pomodoro

75 commenti su “Biscotti da inzuppo ricetta della nonna

  1. Questi me li segno subitissimo: i biscotti sono qualcosa a cui non resisto e più sono inzupposi, meglio è 😀 Grazie carissima!

    • loti64 il said:

      Ciao Angela
      potresti sostituirla con il lievito per dolci ma verrebbero meno friabili. Un bacione cara e fammi sapere se li realizzi 🙂

    • loti64 il said:

      Ciao Marinella,
      l’ammonica la trovi presso i supermercati, nei negozi che vendono prodotti per dolci o in farmacia. Devi chiedere dell’ammoniaca per dolci ( bicarbonato di ammonio) Fammi sapere cara, buone vacanze 🙂

  2. esa il said:

    questa ricetta mi piace tantissimo, è molto che cerco una ricetta simile e vorrei provarla. chiedo solo conferma della quantità di ammoniaca che mi sembra tanta. molte grazie

    • loti64 il said:

      Ciao Esa, sono felice di esser di aiuto 🙂
      La ricetta prevede 20 g di ammoniaca ma se vuoi puoi ridurla. fammi sapere cara 🙂

  3. bellissima ricetta, tempo fa avevo provato una rcetta con scarsi risultati, proverò la tua, magari tra qualche giorno, in questo periodo accendere il forno non è proprio uno dei miei primi pensieri!!!

    • loti64 il said:

      Ciao Laura
      credo si possa fare 🙂 magari aggiungi anche un pizzico di bicarbonato per renderlo più attivo. Io non l’ho mai utilizzato per i biscotti 🙂 Fammi sapere

  4. Vale il said:

    Ciao! Non vedo l’ora di fare questi biscottozzi che mi fan venire l’acquolina solo a guardare la foto 🙂
    La mia domanda è: che olio sarebbe meglio usare per questa ricetta?
    Ti ringrazio molto per la ricetta,
    Valentina

    • loti64 il said:

      Ciao Valentina
      sempre e solo olio evo 🙂 il migliore! Puoi ridurre l’ammoniaca alimentare se vuoi 🙂 Fammi sapere, ti aspetto 😉

  5. Liliana il said:

    Ciao Marisa, mi sto accingendo a fare i tuoi golosi biscotti. Ho solo un problema…al negozio di dolci dove ho acquistato l’ammoniaca mi hanno detto 10 gr ogni chilo di farina, e siccome non avevo dietro la ricetta ho pensato bastassero. Cosa faccio? Ci provo? Grazie mille e complimenti per il blog!

    • loti64 il said:

      Ciao Liliana
      si si va bene, saranno meno friabili ma buoni comunque. 10 g su 1 kg sono pochi, magari fanne solo mezzo kg, procedi con la ricetta e fammi sapere 🙂 Ti aspetto 🙂

    • loti64 il said:

      Ciao Costanza
      ho trovato ricette che prevedono 10 g di ammoniaca su 500 g di farina 🙂 io non ho provato a realizzare la ricetta con queste dosi ma penso che si possa fare e con ottimi risultati. In ogni caso l’ammoniaca male non fa, è un agente lievitante molto più sicuro del solito lievito per dolci 🙂 Un bacione e fammi sapere se li realizzi 🙂

  6. Salvuccia il said:

    Ciao, volevo sapere quanti biscotti vengono con una dose? basta una sola teglia o è meglio metterei biscotti distanti nel caso si allargassero? Grazie mille!

    • loti64 il said:

      Ciao cara,
      il numero non lo ricordo ma ti dico che conviene metterli ben distanziati in quanto durante la cottura aumentano di volume. Fammi sapere 🙂

  7. Salvuccia il said:

    Ciao, ho fatto mezza dose, con 250 gr di farina e 5 di ammoniaca…… ne sono venuti 15, ma sembrano panini! La prossima volta li farò più sottili, perchè crescono molto. Appena li assaggio vi farò sapere, ora li ho in forno!

  8. Salvuccia il said:

    I biscotti sono assolutamente da provare! con metà ammoniaca, da caldi sono morbidi all’interno e fragranti all’esterno, stamattina, erano perfetti per essere inzuppati……. buonissimi! E soprattutto non sono affatto pesanti! si inzuppano che è un piacere! Complimenti per la ricetta, li farò spesso, grazie!

    • loti64 il said:

      Ciao 🙂
      ne sono contentissima e ridurrò anche io l’ammoniaca grazie a te 🙂 Sono genuini in quanto l’ammoniaca è un agente lievitante molto più sano dei soliti lieviti per dolci in commercio..le nostre nonne erano furbe 🙂 Buona domenica cara 🙂

  9. Liliana il said:

    Ciao Marisa, alla fine i biscotti li ho fatti seguendo la tua ricetta, ma siccome avevo solo 10 gr di ammoniaca ho usato quella che avevo e…sono venuti perfetti. Bellissimi e buonissimi. Ti ringrazio per la ricetta, sono davvero ottimi. Ancora complimenti per il blog, saluti, Liliana.

  10. Rita Venditti il said:

    Marisa buonissimi ricordi di infanzia. L’Ammoniaca va messa meno perché 20 gr sono x un kg di farina. Complimenti per le ricette.

  11. Claudia il said:

    Aspettavo una giornata fresca per prepararli…li ho appena sfornati! sono bellissimi e buonissimi!!! Anch’io ho usato solo 10 gr di ammoniaca e il risultato è ottimo! Domani facciamo la prova nel caffelatte! ciaoooo!!

  12. Callyope il said:

    Ciao Marisa, mi sono imbattuta casualmente su questo sito e in questa ricetta . Accanto a me c’e` la mia nonna,che e` come una madre per me, e , leggendo questa ricetta , son riaffiorati in lei i ricordi di quand’era bambina e la sua mamma le preparava i biscotti in casa con farina , uova,latte e l’ammoniaca ( che era il lievito dei poveri ).
    Oggi proveremo a farli 🙂 🙂

    • loti64 il said:

      Ciao cara
      che bello <3, ma lo sai che in tanti mi dite di questi ricordi? L'ammoniaca è un lievito che non fa male a differenza di quelli posti in vendita oggi 🙂 Un bacione alla tua nonna e fammi sapere se li realizzi.

  13. irene il said:

    Ciaoo!!! Sembrano ottimi! Complimenti!
    Per una versione al cacao quali variazioni mi consigli?
    A presto!! Sei bravissimaa!!

    • loti64 il said:

      Ciao Irene
      solitamente questi biscotti non sono al cacao ma devo dire che hai avuto un’idea geniale 😉 secondo me un po’ di cacao nell’impasto lo si può aggiungere 😉 Se li realizzi fammi sapere 😉

  14. Paola il said:

    Tutti tutti!!! 🙂 …….. precisiamo, ne ho fatta soltanto metà dose come prova, li ho fatti anche un pò troppo grandi, quindi ne sono venuti circa una diecina, a casa siamo in quattro, sono svaniti in un paio di ore. Ecco! :*
    Complimenti e tanti auguri di un sereno Natale.

  15. irene il said:

    Ciao Marisa! Anche se con un po’ di ritardo, li ho provati finalmente al cioccolato! Ho dovuto variare un po’ gli ingredienti ma il risultato è stato davvero strepitoso! Grazie ancora!

  16. irene il said:

    Rettifico, al cacao non al cioccolato! 😀 comunque proverò presto anche la ricetta originale, sarà sicuramente altrettanto buona!

  17. valentina il said:

    Proprio ieri speravo di trovare questa ricetta nel tuo blog, ma mi sono dovuta accontentare di altri siti! Li farò presto visto che mi fido delle tue ricette!

    • loti64 il said:

      Ciao Valentina 😉 è da parecchio che questa ricetta è sul mio blog 😉 la prossima volta scrivi il nome della ricetta nel “CERCA” che trovi a destra del blog. Buona serata

  18. rita il said:

    Ciao Paola,
    a me l’ammoniaca per dolci non piace perché una volta ho assaggiato dei biscotti e non mi sono piaciuti proprio perché ho sentito il gusto, posso sostituirla con la stessa quantità di lievito?
    Un abbraccio.
    Rita

    • loti64 il said:

      Ciao Rita, eccomi 😉
      Puoi sostituirla tranquillamente. Devi aggiungere una bustina di lievito per dolci su 500 g di farina. Fammi sapere, un abbraccio
      Marisa

    • loti64 il said:

      Ciao Nicla
      NON va bene 🙁 puoi sostituire l’ammoniaca con il lievito per dolci 😉 Fammi sapere, un caro saluto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.