Crea sito

Pizza dolce di Pasqua

La pizza dolce di Pasqua che ti presento oggi è la ricetta abruzzese, nella variante teramana, poiché si sa che ogni zona ha la sua versione: c’è chi mette più anice, chi il liquore, chi invece solo i canditi.
Nella mia pizza dolce di Pasqua ho messo l’anice, i canditi e anche l’uvetta, e il risultato è stato ottimo, in famiglia è piaciuta tantissimo e so già che mi toccherà rifarla!
Ho seguito la ricetta che ho ritrovato in un vecchio quadernino di mia mamma, hai presente quei ricettari che conservano ancora qualche macchia di olio caduta per sbaglio sulle pagine e ha scolorito l’inchiostro? Ebbene proprio uno di questi!
I nipotini però hanno chiesto se posso mettere le gocce di cioccolato e per loro farò un’eccezione e chiuderò un occhio sulla tradizione!
La pizza dolce di Pasqua non è difficile da preparare, è un lievitato quindi necessita di tempo.
Per quanto riguarda la cottura, le nonne ci insegnano che la pentola in alluminio è la migliore e io ho usato questo stampo in alluminio per i panettoni con cui mi trovo benissimo, ma puoi usare anche lo stampo in carta del panettone oppure usare una pentola in alluminio alta, come quella usata per la cottura della pasta, ovviamente il diametro dev’essere di circa 22 centimetri e alto 13 cm.
Mettiamoci a lavoro, la pizza dolce di Pasqua ci aspetta!
Seguimi in cucina!

pizza dolce pasqua
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo6 Ore
  • Tempo di cottura55 Minuti
  • Porzioni1 pizza dolce di Pasqua diametro 22 cm /8-10 porzioni
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 3uova
  • 120 gzucchero
  • 100 glatte
  • 50 golio di semi di girasole
  • 40 gburro (morbido)
  • 300 gfarina 0
  • 300 gfarina Manitoba
  • q.b.scorza d’arancia (grattugiata)
  • q.b.scorza di limone (grattugiata)
  • 70 gcanditi
  • 100 guvetta
  • 10 gsemi di anice
  • 2 pizzichisale
  • 4 goccemillefiori (aroma facoltativo)

Per il lievitino

  • 100 gfarina Manitoba
  • 15 glievito di birra fresco (5 g di lievito di birra secco)
  • 80 gacqua
  • 6 gmiele di acacia

Preparazione

  1. pizza dolce di pasqua

    Vediamo insieme come si prepara la pizza dolce di Pasqua.

    Per prima cosa bisogna preparare il lievitino, una sorta di pre impasto.

  2. Preparazione del lievitino

    In una ciotola sbriciola il lievito di birra fresco e aggiungi il miele e l’acqua tiepida.

    Mescola con un cucchiaino per far sciogliere il lievito e il miele.

    Aggiungi la farina e amalgama bene gli ingredienti.

    Copri con la pellicola e lascia riposare fino al raddoppio in un luogo caldo o nel forno spento con la luce accesa, considera circa 40/45 minuti.

  3. Preparazione impasto Pizza dolce di Pasqua

    Nella ciotola della planetaria sbatti le uova con lo zucchero e le scorze di mezza arancia e di mezzo limone.

    Io ho aggiunto qualche goccia di aroma millefiori che ho usato per la pastiera, ma volendo puoi aggiungere la vaniglia.

    Aggiungi il latte e l’olio di semi di girasole.

  4. Togli la frusta e monta il gancio.

    Versa il lievitino ormai raddoppiato e inizia ad aggiungere la farina lavorando a media velocità.

    Aggiungi la farina un po’ alla volta e quando l’impasto inizia ad incordarsi aggiungi il burro morbido a pezzetti, ma sempre un pezzetto alla volta, finché il precedente non è stato assorbito.

    Aggiungi anche il sale.

    Continua a far lavorare l’impasto per 5 minuti.

    Infarina il piano di lavoro, rovescia l’impasto della pizza dolce di Pasqua e lavoralo con le mani fino a formare una palla, se l’impasto risultasse essere appiccicoso aggiungi altra farina.

    Riponi l’impasto nella ciotola, copri con la pellicola o con un canovaccio e lascia riposare nel forno spento con la luce accesa fino al raddoppio, circa 2 ore e mezza.

  5. Metti in ammollo l’uvetta in acqua calda per circa 15 minuti, dopodiché scolala bene, tamponala con carta da cucina assorbente e lasciala asciugare.

    Riprendi l’impasto, sgonfialo delicatamente sul piano infarinato e con le mani schiaccialo e allargalo.

    Cospargi l’impasto con i semi di anice, i canditi e l’uvetta.

    Richiudi l’impasto e lavoralo bene con le mani, ripiegandolo su se stesso più volte in modo che i canditi, l’uvetta e i semi di anice si distribuiscono in maniera uniforme.

    Forma una palla e tenendola ben appoggiata sul piano di lavoro arrotondala facendola roteare, questa operazione si chiama pirlatura ed è più difficile a dirsi che a farsi.

  6. Imburra lo stampo di alluminio o la pentola.

    Se invece utilizzi quello in carta da panettone non bisogna ungerlo.

    Adagia l’impasto ben arrotondato nello stampo e copri con la pellicola o con un canovaccio e riponi nel forno spento con la luce accesa o in un luogo caldo.

    Lascia riposare finché l’impasto della pizza dolce di Pasqua non arriva quasi al bordo.

  7. Inforna la pizza di Pasqua nel forno preriscaldato a 160° per circa 50-55 minuti.

    Io ho usato la modalità ventilato ma ognuno conosce il suo forno, quindi se sei abituata a cuocere i lievitati con la modalità statico fai pure.

    Se noti che prima della fine della cottura la superficie della pizza dolce si colora troppo coprila con un foglio di carta di alluminio.

  8. Sforna la pizza dolce di Pasqua e se vuoi lucidare la superficie spennella la pizza di Pasqua con uno sciroppo di acqua e zucchero e lasciala raffreddare bene prima di tagliarla.

    Come tutti i lievitati è bene conservarla in un sacchetto per alimenti in modo che conservi la morbidezza e sofficità.

  9. Grazie per aver scelto di preparare la pizza dolce di Pasqua insieme a me!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.