Scaloppine ai funghi

Scaloppine ai funghi ricetta facilissima di carne tenera e succosa, si formerà una cremina deliziosa che sono certa te ne innamorerai.

Queste fettine sono una delle prime ricette che ho iniziato a cucinare, amo tantissimo la carne e provo l’arista in tantissime versioni e questa è una delle mie preferite. La carne si scioglie in bocca non è stopposa ed è adatta anche per i ragazzini. I miei fratelli adoravano queste fettine, finivano in men che si dica!

Ti lascio altri spunti di ricette con l’arista che sono certa di piaceranno:

Scaloppine-ai-funghi
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera, Estate e Autunno

Ingredienti

600 g arista (a fette, 50 g a fettina, 150 g a persona, sono 12 fettine)
100 g burro senza lattosio
q.b. farina
150 g funghi prataioli (champignon) (freschi, già cotti)
1/2 bicchiere birra chiara
q.b. sale

Strumenti

1 Padella
Cucchiai di legno
Piatto

Preparazione delle scaloppine ai funghi:

Le fettine infarinate durante la cottura andranno a creare una cremina che si unirà con i funghi e sarà spettacolare. La birra esalta il sapore, sono veramente facili da preparare e sfiziose.

Fettine-di-pollo-in-padella-con-funghi

Batti le fettine di arista con il batticarne, passale nella farina e lasciale riposare il tempo di sciogliere 2/3 il burro in una padella antiaderente capiente.

Quando il burro è sciolto, aggiungi poco per volta le scaloppine (o utilizza due padelle). Cuoci a fiamma bassa ambo i lati, per un paio di minuti facendo attenzione a non far attaccare le fettine.

Sfuma con la birra, cuoci per 7/8 minuti, se la fettina è molto spessa occorreranno più minuti. Regola di sale verso metà cottura.

Togli le fettine già cotte e mettile da parte in un altro recipiente chiuso.

Continua la cottura delle altre fettine come descritto sopra, e se occorre lava prima la padella, altrimenti puoi anche riutilizzarla, così da utilizzare meno burro.

Quando le fettine saranno tutte cotte, sciogli una noce di burro nella stessa padella aggiungi i funghi già cotti e mescola bene.

Rimetti le fettine nella padella e sfuma con 1/2 bicchiere di birra chiara, gira delicatamente la carne e porta a fine cottura facendo attenzione a non far attaccare le fettine. Ci vorranno altri 10/15 minuti circa, ricorda di cuocere a fiamma bassa.

Servi caldo con un contorno di purè o delle zucchine trifolate. 

Consigli per Scaloppine di arista e funghi tenerissime:

La carne non deve essere troppo fredda, altrimenti il risultato è quello di una carne meno tenera, meglio se la compri dal macellaio di fiducia, la qualità è certamente superiore.

Le fettine non devono essere troppo spesse, altrimenti battile bene con il batticarne tra due fogli di carta forno, così da non rovinare le fibre della carne.

Se fai marinare prima le bistecchine nella birra e poi le passi nella farina, saranno ancora più tenere.

Torna alla Home per vedere le ultime ricette. 

Ti aspetto nei social: FacebookTwitter * You tube Pinterest*InstagramTiktok

Questo blog e tutto il materiale in esso contenuto (foto, testi, pdf, ecc.) sono di proprietà di Eva D’Antonio, ovvero “In cucina da Eva”E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. 

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.