Come combattere i primi sintomi influenzali

Il freddo è arrivato, come combattere i primi sintomi influenzali? Ecco utili consigli naturali e facili da realizzare.

Come combattere i primi sintomi influenzali

Come combattere i primi sintomi influenzali

Durante il periodo invernale è facile ammalarsi, cosa fare?

Leggi l’articolo per saperne di più.

Quando prendi freddo, ti viene subito il raffreddore? Senti girare la testa e brividi d freddo? Devi ricorrere subito ai rimedi, onde evitare l’arrivo dell’influenza.

  • Il primo rimedio di cui ti racconto è quello del vino cotto tipico dell’Abruzzo e le Marche. Certo ora sai come si chiama, ed vorrai sapere in cosa consiste! Una volta pigiata l’uva, si ottiene il mosto. Viene messo in una grande pentola di rame e viene fatto bollire fino alla sua riduzione pari a 1/3 o addirittura la metà. Il vino cotto combatte i primi sintomi influenzali ed viene utilizzato come accompagnamento di dolci, o per le notti fredde. In passato veniva utilizzato per rifocillare i viandanti durante i periodi freddi. In Abruzzo utilizziamo il Montepulciano. 
  • Il più conosciuto è il vin brulè, sempre bevanda calda a base di vino. Si aggiungono spezie come la cannella ed i chiodi di garofano, la scorza di arancia e zucchero. Si fa bollire e si beve caldo. Un vero toccasana quando si hanno i primi sintomi del raffreddore, sia per la gola che per l’umore! Tipico della Francia e della zona settentrionale dell’Italia, soprattutto utilizzato sotto il periodo natalizio. Con i mezzi di comunicazione si è diffuso in tutta Italia. Mi ricordo che mio padre, quando ero piccola, lo preparava subito appena aveva i primi sintomi influenzali. Di efficacia assicurata. Sopratutto perché il mosto cotto non è facile da reperire, tranne se conosci contadini.
  • Un altro rimedio di cui ne abbiamo già parlato, è la tisana al finocchio e zenzero, se preparato la sera prima di andare a dormire è un potete toccasana! Da limitare se si soffre di reflusso.
  • Puoi provare le caramelle allo zenzero e limone, una all’occorrenza, pulisce la gola grazie alle proprietà antisettiche del limone,  ed hanno un gusto delicato allo stesso tempo leggermente piccante.
  • Un altro toccasana è il rimedio per il mal di gola a base di miele. Meglio se preso di sera sciolto nel latte caldo. Già dal giorno dopo si sentono i primi benefici.
  • E per ultimo il classico rimedio della nonna per combattere i primi sintomi influenzali? Il brodo caldo di gallina! Se bevuto molto caldo aiuta a far passare febbre e raffreddore.

Ovviamente, per i miracoli ci dobbiamo attrezzare! Con l’aiuto di questi utili consigli riposo, e assumendo molti liquidi, meglio se caldi, possiamo riprenderci in breve tempo.

Ultimi consigli:

  • Attenzione ai colpi d’aria.
  • Evitare di uscire sudati dalla palestra.
  • Entrando negli uffici  pubblici togliere sempre la giacca, così da evitare un surriscaldamento, ed un precoce raffreddamento dopo.
  • Asciugarsi sempre dopo una sudata, meglio fare una doccia calda, evitando gli sbalzi termici.
  • Evitare di bere o mangiare cibi troppo freddi.

Ti sono piaciuti i consigli su come combattere i primi sintomi influenzali? Ne conosci altri? Scrivili nei commenti ed aggiornerò l’articolo. Per saperne di più segui il blog e la rubrica “I rimedi della nonna”.

Torna alla Home per vedere le ultime ricette.

Vuoi seguire i mie aggiornamenti da FACEBOOK? Metti il like!!! Clicca QUI per la fan page

Ti aspetto anche nel gruppo facebook, In cucina da Eva & amici foodblogger dove troverai tante ricette di altri amici foodblogger.

Ti aspetto negli altri social: ** TWITTER ** GOOGLE ** YOUTUBE ** PINTEREST**INSTAGRAM **

Vuoi trovare altre ricette interessanti o con ingredienti specifici? Vai nel menù a tendina e cerca la voce che ti interessa, o cerca con la lente d’ingrandimento. Troverai tante ricette dagli antipasti al dolce, per intolleranti al lattosio e al glutine oltre a tanti utili consigli! Che aspetti? Cerca la tua ricetta. E se provi una mia ricetta inviamela la metterò tra le ricette dei fan nella mia fan page!

Precedente Crostata frolla al miele Successivo Muffin di zucca con frosting al limone

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.