Crea sito

Struffoli napoletani – morbidi per una settimana

Durante le feste di Natale, su tutte le tavole partenopee, insieme a roccocò e mustaccioli non possono mancare gli struffoli napoletani, delle piccole chicche, che anche se fritte, hanno una consistenza leggera, io aggiungo un pizzico di bicarbonato e di lievito, restano morbidi anche per una settimana, anche se è difficile farli durare così tanto. Ogni famiglia, come accade per tutte le ricette tradizionali, ha la propria, io vi lascio la mia che faccio da tantissimi anni. Gli struffoli si possono servire componendo una ciambella o all’interno di una cornucopia; si decorano con confetti, cedro e codette di zucchero.
Se avete il bimby tm31, potete seguire questa ricetta per preparare l’impasto.

Se volete ricevere le mie ricette, in MODO GRATUITO, tramite le notifiche Messenger, potete iscrivervi QUI, e cliccare su ‘INIZIA’; potete seguirci anche su Facebook e su Pinterest.

Ora prepariamo gli struffoli napoletani!

struffoli napoletani
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioniun vassoio di struffoli
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per preparare gli struffoli napoletani

  • 500 gfarina 00
  • 1 bustinavanillina
  • Mezzo cucchiainolievito in polvere per dolci
  • 1 pizzicosale fino
  • 100 gzucchero semolato
  • 3uova medie
  • 50 gburro
  • 2 cucchiailiquore anice (o strega)
  • aroma arancia o limone (1 fiala)

Per guarnire gli struffoli napoletani

  • 300 gmiele grezzo
  • codette e confetti di zucchero
  • canditi
  • cedro

Per la cottura degli struffoli napoletani

  • olio di semi

Procedimento per preparare gli struffoli napoletani

  1. Sulla spianatoia, versare la farina setacciata e miscelata con la vanillina, il lievito in polvere, un pizzico di sale e di bicarbonato, mettere al centro tutti gli altri ingredienti (uova, burro morbido, zucchero, liquore e aroma), lavorare le mani fino ad ottenere un impasto compatto.

  2. Avvolgere il panetto in un canovaccio e lasciare riposare a temperatura ambiente per circa 30 minuti.

  3. struffoli napoletani

    Riprendere l’impasto e formare dei bastoncini sottili, poi tagliare dei pezzettini di circa 6-7 mm cercando di non schiacciarli troppo. Far cadere la farina in eccesso.

  4. Friggerli in olio caldo a fuoco medio, ma non con fiamma bassa (pochi alla volta), o nella friggitrice a 170° C fino alla completa doratura (bastano un paio di minuti). Mettere su carta assorbente per asciugare l’olio in eccesso.

  5. Dopo averli fritti tutti, in una pentola o padella capiente, sciogliere il miele su fuoco medio e versare  pochi alla volta gli struffoli, rigirandoli delicatamente, finché sono completamente ricoperti.

    Mettere in un vassoio e guarnire con cedro a pezzetti, codette e canditi.

Note e consigli

Se durante la cottura si forma della schiuma è perché c’è tanta farina, quindi prima di friggere gli struffoli napoletani, metterli in un colino grande, per far cadere la farina in eccesso. Se capita che schiuma, abbassare il fuoco, rigirare con una schiumarola.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.