Crea sito

Come fare i pizzocheri in casa

Come fare i pizzocheri in casa? E’ una ricetta molto semplice, bastano farina di grano saraceno, farina di frumento e acqua, qualche minuto per impastare e tirare la pasta con il matterello, un coltello per tagliarli ed ecco che abbiamo preparato i famosissimi “pizzocheri valtellinesi. Ingrediente principale di questa pasta è il grano saraceno, che era l’unico cereale che riusciva a crescere sopra certe quote prima che arrivasse il mais dall’America, e che è stato quasi dimenticato negli anni del boom economico. Adesso molto rivalutato il “sarasin” è molto apprezzato per il suo gusto particolare ed è diventato addirittura uno dei Presidi Slow Food in Italia. Che non vi venga in mente di condire questa pasta con un ragù, con un sugo di pomodoro o con altro che altrimenti l’inventore si rivolta nella tomba. I pizzocheri devono essere cucinati rigorosamente con patate, verza o altra verdura di stagione e conditi con abbondante burro e un quintale di formaggio. Non esiste una ricetta light di questo piatto, sappiatelo!

Come fare i pizzocheri in casa
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gFarina di grano saraceno
  • 200 gFarina bianca di frumento
  • Acqua

Strumenti

  • Mattarello
  • Spianatoia

Preparazione

  1. Come fare i pizzocheri in casa? Ci vuole veramente pochissimo, sia come difficoltà di preparazione che tempo necessario per la preparazione.

  2. Mettete le farine sulla spianatoia e con le mani mescolatele bene fra loro. Impastate le farine con acqua fredda. Non vi posso dare la quantità esatta, che dipende da vari fattori, tra cui la qualità delle farine, ma un suggerimento: aggiungetela poco alla volta. Ogni volta impastate bene, fino ad ottenere una consistenza morbida, ma non appiccicosa, più o meno come quella della pasta all’uovo, ma un filino meno umida.

  3. Stendete la pasta col mattarello sulla spianatoia infarinata con farina di grano saraceno, fino ad uno spessore di circa 3 millimetri. Fate attenzione a non farla troppo alta di spessore perché in cottura si gonfia.

  4. Tagliate la pasta a strisce di circa 6 cm. di larghezza, sovrapponetele e tagliate a fettine larghe circa 1 cm. Stendete i pizzocheri su un vassoio senza sovrapporli perché tendono ad appiccicarsi fra loro.

  5. Potete cuocere i pizzocheri subito oppure farli seccare e utilizzarli in un secondo tempo. Secchi si conservano anche per molti giorni.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.