Pesce di Pasta Matta da riempire a piacere ~Tutorial

Questo e’ un pesce che puo’ anche essere per vegetariani! E’ una Pasta Matta a Forma di Pesce…

12494706_10205648855956194_723964274014867356_n

Un antipasto sfizioso, decorativo, d’effetto. Stupira’ i vostri ospiti, oppure i commensali ad un party.

Si cuoce facilmente e mantiene la forma molto bene.

Io di solito lo riempio con pasta oppure come una crostata del pastore.

Il link per la ricetta del RIPIENO ALLA RICOTTA lo trovate QUI

L’esecuzione e’ piuttosto semplice, solo un po’ laboriosa, ma seguendo il tutorial non avrete difficolta’.

Dosi per l’impasto di un pesce “piccolo” da 4 persone.

Livello: Medio

Tempo occorrente: circa 2 ore incluso tempo di cottura

PASTA MATTA: (Vegana)

250 gr di farina

100ml di acqua fredda (meglio se frizzante, ma se non l’avete non importa)

4 cucchiai di olio vegetale (insapore come quello di vinacciolo o mais)

un pizzico di sale

COME SI FA’:

Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolate fino ad ottenere una massa che trasferirete su di una superficie da lavoro.1517680_10205645241865844_1289089244489002576_n

Impastate (come fareste per la pasta) per circa 5 minuti, cioe’ finche’ l’impasto sara’ liscio e morbido. Mettetelo a riposare sotto una ciotola capovolta per almeno 30 minuti.

Nel frattempo preparate il ripieno di vostra scelta.

Trascorso il tempo necessario, stendete l’impasto cercando di dargli una forma ovale il piu’ possibile.

Non importa che sia perfetta, perche’ poi con un coltello la ritagliate cosi’ da ricordare un po’ la forma di un occhio.

12936606_10205645241665839_674755853859091411_n

 

 

La pasta sara’ dello spessore di circa 3 o 4 mm al massimo e le dimensioni di circa 35 /40 cm in lunghezza e circa 25 cm in larghezza.

Cosi’ come nella foto qui a sinistra. All’interno di questa sagoma “disegnate” con la punta di un manico di legno, un altro ovale piu’ piccolo. Esso rappresentera’ le dimensioni del pesce finito.

 

Ritagliate da un lato un pezzo di impasto come 12920321_10205645241465834_9077628979059389731_n

nella foto qui a destra.  Immaginate che quella punta

rappresenti la bocca del pesce…

Quindi cominciate a fare tanti tagli paralleli nella circonferenza dell’impasto, come delle frange.

I tagli si fermeranno dove avrete disegnato l’ovale piu’ piccolo, come nella foto qui sotto.

12931042_10205645241185827_8300947043639809404_n

 

 

 

 

Ora coprite la parte “solida” dell’impasto  con quanto avrete scelto come ripieno.

 

Appoggiate ora la parte di impasto ritagliata sopra il ripieno. Essa 12799414_10205645240905820_7718813635352807621_nsara’ la testa del pesce. Quindi, cominciate a soprapporre le listarelle di impasto, alternandole, fino a completare il corpo. Quindi con i ritagli della sagoma originale, create delle pinne dorsali.

Incidetele con il dorso di una lama.

12592621_10205645240305805_223796219349905963_n

 

 

 

 

 

 

 

Per la coda, aggiustate le ultime striscette come volete.

Io cerco sempre di dar loro un po’ di movimento.

Riscaldate il forno a 190 gradi.

Quindi spennellate il tutto con del rosso d’uovo sbattuto con un po’ di sale, come nella foto qui sotto.

1937050_10205631476361715_7157808196825060028_n

Infornate a forno caldo per circa 25/30 minuti, o finche’ la superficie sia leggermente dorata.

Dopo 15 minuti da quando lo infornate, cominciate a controllare la coda. Si potrebbe cuocere troppo bruciandosi! Se vedete che diventa troppo scura, copritela con un folgio di carta d’alluminio.

12439294_10205631475841702_2177101070659540210_n

Ecco fatto il vostro Pesce!!!. Guarnitelo con un cappero come occhio ….fatto!

Enjoy!!

12671728_10205632322262862_1239831825584595401_o

 

Pubblicato da growingupitalian

Salve! Vivo tra due mondi, ma con i piedi per terra. E' un lusso poter scegliere il meglio di entrambi. La vita mi ha fatto questo regalo, e lo voglio condividere con Voi!! Sono nata negli anni 60 in Italia. Il mondo della televisione in Bianco e Nero, senza cibi GMO, senza smart phones. La mia infanzia e' stata costellata di persone incredibili e memorie indelebili della mia famiglia. Ora, 50 anni dopo e 10 mila km di distanza apparte, tutte queste memorie hanno contribuito ad arricchire la mia vita ..dopotutto, una ragazza puo' lasciare l'Italia, ma l'Italia non lasciam mai le sue ragazze!.Hello all. I live in between two worlds (USA and Italy) but I'm really grounded. I believe it's a luxury to be able to pick and choose the best of both. I've been given that gift and I'm sharing it with you. I was born in the 60's in Italy. Black and White pictures, no GMO, no tablets, no computers or cell phones. My childhood was starred by people and memories. It sure takes a village to raise a child...and a great family. I was blessed to have all of the above. Now, fast forward 50 years, 10,000 kilometers away. My life is richer than ever because of my upbringing. I have stories...lots of stories I will share with you. Afterall, A GIRL might leave Italy, but Italy NEVER leaves the girl!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.