Crema Catalana

Ebbene si, fino ad ora non avevo ancora fatto in casa la crema catalana nonostante mio marito ne vada matto.
Un po’ per pigrizia, un po’ perché non amo particolarmente le creme ho sempre rimandato il momento di prepararla e il momento è arrivato.
Ho approfittato dell’uscita del libro “La Bouqueria e i mercati di Barcellona” di due cari amici per sperimentare qualche ricetta tra cui un’insalata speciale chiamata Xatò di cui vi allego il link più avanti in modo che possiate provarla e la famosa crema catalana.
Che dire, è davvero buonissima.
E’ venuta talmente buona che ho deciso di servirla Domenica scorsa come dolce di fine pranzo per deliziare gli amici invitati.
E’ una crema semplicissima e veloce da preparare che avrà bisogno di riposare in frigorifero per almeno 2 ore prima di poterne caramellare la superficie e consumarla.
Sicuramente anch’io la farò più spesso.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 coppette
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaEuropea
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

500 ml latte intero
4 tuorli
30 g zucchero semolato
1 cannella in stecca
q.b. scorza di limone
q.b. zucchero di canna
25 g amido di mais (maizena)

Strumenti

1 Pentolino
1 Grattugia
1 Spatola
1 Bicchiere
2 Ciotole

Passaggi

Versate il latte nel pentolino, unite la stecca di cannella e la buccia di limone grattugiata.
Accendete la fiamma e fate scaldare prestando attenzione a non far arrivare il latte ad ebollizione. Togliete il pentolino dal fuoco e lasciate raffreddare.

Separate i tuorli dagli albumi.
In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema spumosa.
In un’altra ciotola sciogliete l’amido di mais con due cucchiaini del latte ormai raffreddato. in due cucchiaini di latte.
Filtrate il latte con un colino e versatelo nella ciotola con la crema di uova montate, mescolate e rimettete il tutto nel pentolino per farlo bollire.
Fate bollire la crema fin quando non si addenserà e non lascerà un velo sulla spatola.
Ci vorranno circa 10 minuti.

Versate la crema nelle coppette, lasciatela raffreddare un poco a temperatura ambiente poi mettete le coppette in frigorifero per almeno 3-4 ore.
Cinque minuti prima di consumarla cospargete la superficie della crema catalana con lo zucchero di canna e caramellatelo con la fiamma di un cannello o sotto il grill del forno facendo attenzione a non briciarlo.
Lasciate raffreddare qualche minuto in modo che si formi la crosticina e portate in tavola.

Conservazione

La crema catalana si conserva in frigorifero chiusa in un contenitore ermetico per 1 giorno non oltre.

Curiosità

La differenza tra Crema Catalana e Crème brûlée è nella cottura. A differenza della crema catalana che si cuoce al fornello la crème brûlée si cuoce a bagnomaria e non contiene addensanti.

4,6 / 5
Grazie per aver votato!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.