Crea sito

Food Photography

Food phototgraphy. Carrots          

Credo di avervi già accennato che da qualche mese curo la rubrica Food &Click sul sito All Food Passion pubblicando degli articoli di food photography.  Se vi fa piacere quì trovate la mia intervista di presentazione , quella con cui mi hanno presentata al resto dello staff e a i loro utenti.
Esperienza tanto bella e stimolante da farmi decidere di creare sul blog questa sezione dedicata all’argomento nella quale troverete tutto ciò che può essere d’aiuto a chi si avvicina per la prima volta a questo specifico settore della fotografia.

La food photography oggi fa parte della quotidianità.
Fotografare il cibo prima di mangiarlo è una consuetudine ormai imprescindibile.
Lo si fotografa anche solo per il gusto di vedere agli amici cosa abbiamo cucinato o per mostrargli la bellezza di un piatto che abbiamo ordinato al ristorante.
Se poi svolgiamo un’attività di food blogging o influencer marketing la fotografia food è parte integrante del nostro lavoro. 
Imparare l’arte del fotografare il cibo, oggi, può fare la differenza.

Qual è lo scopo della food photography e perché è così importante in questo periodo storico?

Il compito di un fotografo food è quello di produrre immagini del cibo che siano accattivanti, che stuzzichino le papille gustative dell’osservatore, lo incuriosiscano, lo invoglino ad acquistare un prodotto, gustare delle pietanze o, se siete food blogger a visitare il vostro sito e provare le vostre ricette.
Far “assaggiare” con gli occhi la bontà, il gusto, la freschezza di un piatto fino richiamando alla memoria sapori e profumi che l’osservatore associa inconsciamente ad emozioni e sensazioni di piacere.
 
 
Per capirci meglio: Dal macellaio siete più portati ad acquistare un taglio di manzo dal colore rosso vivo o uno dal tono più scuro e spento?
Vi ispira di più un bancone ben organizzato e pulito o uno caotico?
Credo che si riesca ad acquistare con più facilità e velocità in uno shop ben organizzato, nel quale dove si trova subito quello che si sta cercando, piuttosto che in uno dove i prodotti sono esposti senza una logica. 

Queste osservazioni che possono sembrare scontate in realtà servono a farci prendere consapevolezza di quanto alla base di ogni singola scelta, più o meno importante, che compiamo ogni giorno ci siano degli impulsi emozionali dettati da ciò che percepiamo : odori, colori e suoni.
Sappiamo, per esempio, che il colore rosso vivo della carne è indice di freschezza e senza neanche pensarci un istante il 99% delle volte propenderemo per acquistare quella. In tutto questo l’illuminazione gioca un ruolo importantissimo : Non è un caso che nei banchi di macelleria troveremo sempre separata le carne rossa dalla bianca e che siano illuminate con delle particolari luci led che ne mettono in risalto il colore.
Così anche la giusta illuminazione di uno shop ci ispira fiducia, ci rasserena e ci permette di vedere meglio i prodotti e di scegliere accuratamente cosa acquistare.

Lo stesso principio si applica e si rafforza ancora di più per il mondo del blogging e del social food.
Laddove gli utenti non possono percepire odori o sapori, gli occhi diventano il solo metro di giudizio e una bella foto la nostra arma vincente.

Se è vero che non è una bella foto a rendere più o meno buona una pietanza, è anche vero che se ben fatta , valorizza il nostro piatto e ne fa cogliere le peculiarità. Insomma una bella foto è un ottimo biglietto da visita per chi vuole valorizzare il proprio operato culinario.
D’altronde si sa :” si mangia prima con gli occhi”.

Questo è il fine della food photography: presentare e valorizzare il cibo attraverso le immagini.

Se avete richieste sugli argomenti da trattare potete contattarmi sui miei profili social. La raccolta si aggiornerà automaticamente ad ogni pubblicazione di un nuovo articolo.

Il MIO PORTFOLIO FOTOGRAFICO

Roberta G MAncini ph

Food Photography: corsi frequentati

Basi, fondali e props per la food photography.