Crea sito

La crema pasticcera e le sue varianti

Tra tutte le golosissime creme la crema pasticcera è sicuramente la più amata, sia da consumare come dolce al cucchiaio che per la realizzazione di golosi dolci, torte e piccola pasticceria. A base di tuorli d’uovo, farina, zucchero e latte questa crema golosa oggi contempla diverse varianti, dal cioccolato alla cannella, gluten free e vegan..

In questa racconta vedremo, non solo come preparare la crema pasticcera classica, ma anche molte di queste varianti per potere accoppiare ad ogni dolce, secondo il vostro personale gustoe fabbisogno, la giusta crema.

  • DifficoltàBassa
  • Porzioni

Per la ricetta base

  • 3Tuorli medi
  • 80 gZucchero
  • 250 mlLatte
  • 20 gFarina 00
  • 1 bustinaVanillina
  • Scorza di ½ limone

  1. In un pentolino scaldate bene il latte con la scorza di mezzo limone senza portaro ad ebollizione. In una terrina sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, aggiungete la farina, la vanillina e il latte bollente filtrato. Mescolate bene. Trasferite il tutto nel pentolino e portate a bollore la crema. Cuocete, mescolando continuamente, fino ad ottenere la consistenza desiderata. Trasferite la crema in una scodella, ricopritela con la pellicola a contatto e lasciatela raffreddare completamente prima di utilizzarla.

    CREMA CLASSICA VERSIONE VELOCE (senza farina)

    1. 500 ml latte
    2. 4 tuorli
    3. 40 g maizena
    4. 150 g zucchero
    5. 1 bustina vanillina
    6. Scorza di limone (intera)

    Scaldate bene il latte in un pentolino con la scorza di limone.

    Nel frattempo montate in una terrina le uova con lo zucchero, quando il composto risulterà chiaro e spumoso unite la maizena, la vanillina e continuate a montare con una frusta.

    Quando il latte risulterà ben caldo spegnete la fiamma, eliminate la scorza di limone ed incorporate un poco alla volta il composto di uova, zucchero, vanillina e maizena mescolando delicatamente. Accendete di nuovo la fiamma e, a fuoco moderato, mescolando continuamente fate addensare la crema fino ad ottenere la consistenza desiderata.

    Trasferite la crema in una scodella e ricopritela con la pellicola a contatto e lasciatela raffreddare completamente prima di utilizzarla.

    CREMA PASTICCERA ALLA CANNELLA.

    • 3 tuorli
    • 80 g di zucchero
    • 250 ml di latte
    • 20 g di farina 00
    • ½ bustina di vanillina
    • 1 cucchiaino di cannella
    • scorza di ½ limone

    In un tegamino scaldate il latte con la scorza di limone. In una terrina montate le uova con lo zucchero. Unite la farina, la vanillina e una spolverata di cannella. Mescolate accuratamente dopodichè incorporate anche il latte caldo filtrato. Trasferite il tutto sulla fiamma e cuocete mescolando per circa 8 minuti o fino ad addensamento della crema. Trasferite la crema in una scodella e ricopritela con la pellicola a contatto e lasciatela raffreddare completamente prima di utilizzarla.

    CREMA PASTICCERA VEGAN

    Ingredienti

    • 20 g di zucchero di canna
    • 10 g di zucchero semolato
    • poco meno di 1cucchiaio di fecola di patate
    • 1 puntina di curcuma (solo per dare colore alla crema)
    • 250 ml di latte di soia 
    • scorza di ½ limone

    In un pentolino, scaldate il latte di soia con la scorza di limone.

    In una terrina unitelo zucchero di canna, lo zucchero semolato, la fecola e il pizzico di curcuma.

    Quando il latte si sarà ben scaldato senza arrivare al bollore, eliminate la scorza di limone ed unitelo a tutti gli altri ingredienti. Riportare tutto sul fuoco e fate cuocere almeno 5 minuti sempre mescolando. Spegnete, coprite on la pellicola e fate raffreddare prima dell’utilizzo.

    CREMA PASTICCERA SENZA GLUTINE

    • 5 tuorli medi
    • 800 ml di latte  
    • 180 g di zucchero
    • 50 g di maizena
    • scorza di mezzo limone bio

    Scaldate bene il latte senza portarlo ad ebollizione. In una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso dopodichè unite la maizena e il latte scaldato. Mescolate fin quando il tutto non si sarà ben amalgamato. Trasferite il composto in un pentolino, aggiungete la scorza di limone e cuocete sempre mescolando fin quando non otterrete la consistenza desiderata. Spegnete la fiamma, coprite con la pellicola e lasciate raffreddare.

  2. CREMA PASTICCERA AL CIOCCOLATO
    • 4 tuorli
    • 40 g di fecola di patate 
    • 100 g di zucchero 
    • 400 ml di latte
    • 80 g di cioccolato fondente

    Tritate il cioccolato e scaldate il latte senza portarlo ad ebollizione.

    In una ciotola capiente montate i tuorli con lo zucchero aiutandovi con uno sbattitore elettrico fino ad ottenere un composto spumoso. Unite la fecola di patate setacciata e mescolate per amalgamare bene il tutto. Incorporate anche il latte scaldato e trasferite il tutto in un pentolino. Cuocete a fiamma bassa e mescolando senza interruzioni fin quando la crema non si sarà addensata. Spegnete, unite il cioccolato e mescolate fin quando quest’ultimo non si sarà completamente sciolto e amalgamato al resto degli ingredienti. Trasferite la crema in una ciotola, coprite con la pellicola e lasciate raffreddare.

    CREMA PASTICCERA ALL’ARANCIA

    • 300 ml di latte
    • 1 arancia grande (scorza e succo non grattugiata)
    • 2 tuorli medi
    • 50 g di zucchero 
    • 45 g di amido di mais o fecola di patate

    In un pentolino scaldate a fiamma media il latte con la scorza d’arancia senza portarlo ad ebollizione. Spegnete la fiamma e lasciate intiepidire.

    Spremete l’arancia  e conservate il succo.

    In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero. Quando avrete ottenuto un composto chiaro e spumoso incorporate anche l’amido di mais. Mescolate per bene e una volta che avrete ottenuto un composto denso incorporate, un poco alla volta, il latte mescolando continuamente. Versare il composto nel pentolino nel quale avete precedentemente scaldato il latte e cuocete sempre mescolando fin quando la crema non inizia ad addensarsi. A questo punto eliminate la scorza d’arancia ed aggiungete il succo nella quantità che basta per  ottenere una crema della consistenza desiderata. Lasciate raffreddare la crema prima di utilizzarla.

    CREMA PASTICCERA AL CAFFE’

    • 350 ml di latte 
    • 60 g d farina
    • 140 g di zucchero 
    • 150 ml di caffè
    • 4 tuorli medi

    Preparate il caffè, cercando di farlo abbastanza forte. Nel frattempo scaldate il latte senza portarlo ad ebollizione. Appena sarà pronto il caffè unitelo al latte mescolando accuratamente. In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero, quando il composto sarà spumoso aggiungere metà del latte riscaldato precedentemente. Incorporate anche la farina setacciata mescolando accuratamente per evitare la formazione di grumi.

    Versate il tutto nel pentolino con il latte rimasto, riaccendete la fiamma e portate ad ebollizione. Mescolate e cuocete fin quando la crema non si sarà addensata. Lasciate raffreddare.

    CREMA PASTICCERA AL PISTACCHIO

    • 70 g di zucchero 
    • 3 tuorli
    • 250 ml di latte
    • 80 g dipistacchi sgusciati
    • 15 g di farina 00
    • colorante alimentare verde in gel (se volete un colore verde intenso)

    Portate a bollore un casseruola di acqua e tuffateci i pistacchi velocemente. Scolateli ed eliminate la pellicina che li riveste. Trasferiteli in un mixer e tritateli finemente. In una terrina montate i tuorli con lo zucchero, unite la farina e il pistacchio in polvere. Mescolate bene per amalgamare il tutto. Scaldate il latte in un pentolino e poco prima che raggiunga il bollore unite il composto di uova, zucchero e pistacchio. Mescolate bene e cuocete a fiamma dolce fino ad addensamento della crema. Lasciate raffreddare.

    CREMA PASTICCERA ALLA NOCCIOLA (senza pasta di nocciola)

    • 500 ml di latte
    • 4 tuorli medi
    • 150 g di zucchero
    • 50 g di fecola di patate
    • 100 g di nocciole sgusciate

    Per prima cosa scaldate il forno a 180° e tostate le nocciole per 10 minuti. Sfornate ed eliminate la pellicina che le ricopre. Frullatele finemente. Mescolatele con metà dello zucchero e tenete da parte.

    Scaldate il latte a fiamma dolce senza raggiungere il bollore ed uniteci le nocciole tritate .Spegnete il fuoco e tenete da parte. Montate le uova con lo zucchero, unite la fecola e, sempre mescolando con cura, incorporate anche il latte.

    Riportate il tutto sul fuoco e cuocete mescolando fino a raggiungere una crema della consistenza desiderata. Lasciate raffreddare.

     

     

  3. CREMA PASTICCERA ALLA FRAGOLA

    • 200 g di latte 
    • 250 g di fragole
    • 40 g di fecola di patate
    • 50 g di zucchero

    Lavate le fragole mondate le fragole, riducetele in pezzi. unitele al  latte freddo e frullate il tutto. In una terrina unite la fecola setacciata e lo zucchero incorporate il latte con le fragole e mescolate accuratamente. Trasferite il tutto in un pentolino e cuocete a fiamma bassa mescolando continuamente con una frusta per evitare la formazione di grumi. Cuocete per circa 8 minuti o comunque fino ad addensamento della crema. Lasciate raffreddare.

    CREMA PASTICCERA ALLE MANDORLE

    • 40 g di farina
    • 120 g di mandorle tostate
    • 4 tuorli medi
    • 500 ml di latte
    • 60 g di zucchero

    In una terrina montate leggermente le uova con lo zucchero. Incorporate la farina e mescolate accuratamente. Scaldate in un pentolino il latte senza portarlo ad ebollizione. Spegnete e tenete da parte. Tritate finemente le mandorle e unitele al latte caldo.  Incorporate anche il composto di uova, zucchero e farina e cuocete a fiamma dolce e mescolando senza interruzione fin quando la crema non raggiungerà la consistenza desiderata. Lasciate raffreddare.

Note

Qualunque crema voi prepariate ricordate:

– La scorza degli agrumi non va grattugiata ma prelevata con un pelapatate ed utilizzata a scorzette.

– Prima di utilizzare la crema per farcire torte, crostate o bignè dovete farla raffreddare.

– Raffreddatela versandola in un contenitore e coprendola con la pellicola a contatto per evitare che in superficie si formi unapellicina dura.

– Conservate la crema pasticcera in frigo, in una ciotola coperta con pellicola, per 2, massimo 3 giorni.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.