Crea sito

Melamangio di Stefano Laghi

Adoro le mele e le torte di mele! e non potevo non provare la Melamangio di Stefano Laghi.
Con questa, sono alla terza pubblicazione delle ricette di Stefano Laghi, maestro pasticcere, scoperto per caso, ma che mi ha regalato  tante belle soddisfazioni con i suoi cake (arancia e cioccolato e arabica cake)
Melamangio, è ovviamente un bel gioco di parole che il maestro Laghi ha usato per la sua torta di mele.
Una torta di mele di facile realizzazione, molto buona, molto morbida, molto ricca di mele.
Giusto per darle un vestitino poco più elegante ho decorato con un giro di fettine di mela disponendole a mo di rosa.
La ricetta che è inserita nel fan club di Stefano Laghi       e si trova facilmente anche in rete, è stata da me ridotta per uno stampo da 20 cm di diametro.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per uno stampo diametro 20

  • 3uova
  • 150 gzucchero
  • 150 gburro
  • 25 gtuorlo
  • 150 gfarina 00
  • 50 gfecola di patate
  • 6 glievito chimico in polvere
  • 1 pizzicosale
  • 1 pizzicocannella in polvere
  • scorza di limone
  • 500 gmele Fuji (o pink lady)
  • 1mela Fuji (o pink lady affettata per la decorazione)

Preparazione

  1. La preparazione della torta Melamangio di Stefano Laghi è davvero facile:
    Monta il burro morbido con lo zucchero il sale e gli aromi, unisci quindi le uova intere mescola bene e adesso aggiungi il tuorlo.

    Aggiungi adesso le mele sbucciate e tagliate a cubetti, e infine la farina miscelata con la fecola e il lievito.
    Mescola bene con una spatola.

  2. Versa il composto in una teglia imburrata o usa lo staccante.

    Con la mela affettata decora la superficie della torta dispondendole a cerchio e componendo così una rosa.

    Inforna in forno caldo a 160° C ventialto o 180°C se statico e cuocere per circa 45 minuti, vale sempre la prova stecchino che dovrà uscire asciutto.

    Sforma e serviri tiepidina.

    Buon appetito

     

/ 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Melamangio di Stefano Laghi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.