Salatini di pasta sfoglia con salmone

I salatini di pasta sfoglia con salmone sono dei rustici da servire tra gli antipasti e stuzzichini oppure per accompagnare l’aperitivo. La pasta sfoglia viene farcita con un ripieno di salmone affumicato e philadelphia, creando dei salatini veloci, morbidi e cremosi. Sentirete che bontà!

In soli 30 minuti otterrete 40 pezzi tutti da gustare! Una ricetta semplice, furba e davvero buonissima, per dei rustici al salmone cremosi, grazie alla philadelphia che li rende unici! E poi pasta sfoglia e salmone ha sempre un loro perchè!

Se non vi piace il salmone, potete utilizzare anche prosciutto o speck. Io li faccio spesso di diversi gusti e vanno sempre a ruba! I salatini di pasta sfoglia con salmone sono perfetti per qualsiasi buffet o feste di compleanno. Vanno benissimo anche da servire a Natale o a Pasqua, vi assicuro che fanno sempre la loro figura, insieme anche ai salatini di pasta sfoglia al gusto pizza e ai Cornetti salati di pasta sfoglia. Potete anche prepararli in anticipo!

Ecco la ricetta dei Salatini di pasta sfoglia con salmone.

Salatini di pasta sfoglia con salmone – Antipasti e stuzzichini

Salatini di pasta sfoglia con salmone - rustici al salmone per antipasti, stuzzichini, aperitivo
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    25 minuti
  • Porzioni:
    40 pezzi
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Pasta Sfoglia 2 rotoli
  • Philadelphia 200 g
  • Salmone affumicato 180 g
  • 1 Uovo + 2 cucchiai di latte (per spennellare)
  • Semi di sesamo nero

Preparazione

  1. Salatini di pasta sfoglia con salmone: preparazione

    Estraete i rotoli di pasta sfoglia dal frigo qualche minuto prima della preparazione.

    Accendete il forno statico a 190°C

  2. Srotolate il primo rotolo e stendete sulla superficie il formaggio philadelphia.

  3. Ricoprite tutta la pasta sfoglia con il salmone. Per vostra comodità, potete utilizzare la confezione in fette lunghe, ma và benissimo qualsiasi tipo.

  4. Adagiate la seconda pasta sfoglia sopra al salmone, facendo combaciare i bordi.

  5. Con una rotella taglia pizza o un coltello affilato, tagliate la pasta sfoglia con salmone a strisce orizzontali e verticali. Io ho ricavato 6 strisce x 6, ma potete anche farli più piccoli come per la ricetta dei 100 salatini in 30 minuti.

  6. Spennellate tutta la superficie di uovo sbattuto con il latte e cospargete di semi di sesamo nero.

  7. Infornate il rustico di pasta sfoglia con salmone nel forno statico preriscaldato a 190°C per ca. 25-30 minuti, nel ripiano più basso del forno per i primi 10 minuti, successivamente nel ripiano di mezzo. Inforno nella parte più bassa, perchè la pasta sfoglia con il formaggio spalmabile fa più fatica a cucinarsi, e in questo modo agevolo la cottura.

  8. Trascorso il tempo, i vostri salatini di pasta sfoglia con salmone sono pronti da servire! Attendete solo che si intiepidiscano per ripassare le varie giunture con un coltello, se non dovessero staccarsi subito con le mani. Non vi preoccupate, rimarranno intatti e belli da vedersi.

  9. Pasta sfoglia con salmone: conservazione

    I rustici al salmone sono buonissimi appena fatti, vi consiglio di cuocerli ca. 30 minuti prima di servirli. Potete anche prepararli in anticipo e conservare la sfoglia già ripiena di salmone e philadelphia in frigorifero (anche il giorno prima). Prima di cuocerli vi basterà tagliarli a pezzi e infornare.

    Se dovessero avanzare, vi consiglio di adagiarli in un sacchetto per alimenti (tipo quelli per il congelatore) e conservarli per 1-2 giorni al massimo. Il giorno dopo perderanno la fragranza e la sfoglia diventerà più morbida, ma saranno ugualmente buoni.

    Salatini di pasta sfoglia con salmone - rustici al salmone per antipasti, stuzzichini, aperitivo

Leyla consiglia…

La pasta sfoglia con salmone e philadelphia si può servire anche come antipasto, tipo torta salata: vi basterà tagliarla in 6-8 porzioni. Il resto della ricetta non cambia.

Potete variare il ripieno sostituendo il salmone con speck o prosciutto cotto oppure utilizzando la robiola al posto della philadelphia (ma personalmente preferisco la philadelphia).

Da provare anche:

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

Precedente Torte natalizie semplici, ricette originali per Natale e Capodanno Successivo Come cuocere il polpo: cottura, consigli e falsi miti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.