Pralinato alle nocciole

Il pralinato alle nocciole (o pralinato alle mandorle) è una crema a base di nocciole caramellate che viene utilizzata in altre preparazioni, come torte e semifreddi. Ho incontrato spesso il pralinato nelle ricette del Maestro Montersino per preparare, ad esempio, il parfait alle mandorle o la torta pralinata o altri semifreddi! Nella pasticceria francese è il praliné aux noisettes (ou praliné aux amandes), che rende ancora meglio l’idea!

Il pralinato può essere alle nocciole o alle mandorle è si prepara lavorano la frutta secca (nocciole o mandorle o anche entrambe insieme) con lo zucchero caramellato, trasformando il tutto in un goloso croccante di nocciole (o croccante di mandorle). Il croccante verrà frullato ottenendo prima il croccantino di nocciole e in seguito il pralinato di nocciole.

Da non fare confusione con la pasta! La differenza tra pralinato alle nocciole e pasta di nocciole è che nella prima c’è lo zucchero caramellato, mentre la seconda è composta solo da nocciole tostate frullate senza zucchero.

Il pralinato è una crema goduriosa: sono sicura che affonderete il dito appena è pronto! Ecco la ricetta del Pralinato alle nocciole !

Pralinato alle nocciole

Pralinato alle nocciole
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    5 minuti

Ingredienti

  • Nocciole (o mandorle) 200 g
  • Zucchero semolato 200 g
  • Acqua 1 cucchiaio
  • Succo di limone 1 cucchiaio
  • Burro 10 g

Preparazione

  1. Per preparare il pralinato alle nocciole (come indicato da Montersino) dovrete realizzare un croccante che è composto dalla frutta secca, pari dose di zucchero e 1 cucchiaio di acqua ogni 150 g di zucchero. Potete utilizzare solo nocciole oppure solo mandorle (pralinato alle mandorle) oppure metà e metà, in base alla preparazione in cui dovrete usarlo.

    Leggi come preparare il Croccante di nocciole, ricetta passo passo.

  2. Se avete fretta potete comprare direttamente il croccante pronto o le mandorle pralinate (dette anche mandorle caramellate) o le nocciole pralinate (vedi come realizzare le noccioline pralinate).

  3. Mettete in un mixer o in robot da cucina il croccante a pezzi.

  4. Azionate il robot ad intervalli, accendendo e spegnendo dopo pochi secondi, per dare la possibilità alle lame di tritare il croccante, senza sovraccaricare troppo il robot.

  5. Quando vedete che il croccante è ridotto a pezzetti abbastanza piccoli, potete lasciare andare il mixer alla massima potenza.

  6. Dopo qualche minuto, quando si sarà formata una granella sottile, avrete ottenuto il croccantino (con quello ho realizzato il Semifreddo al croccantino).

  7. Proseguite ancora a frullare e in 1-2 minuti otterrete il Pralinato: la granella si sarà trasformata in una crema alle nocciole stra golosa!

  8. Visto la grande quantità di zuccheri all’interno, il Pralinato alle nocciole si conserva in frigo anche per mesi. Io vi consiglio comunque di prepararlo al momento, quando vi serve.

  9. La quantità di pralinato che otterrete è pari alla quantità del croccante che metterete nel mixer.

    Se volete potete curiosare la mia Torta Setteveli: ho utilizzato il pralinato per preparare la base della torta!

    P.S. Mio marito si è fatto subito una fetta di pane con il pralinato alla nocciola, è incorreggibile!

  10. Le foto non rendono bene, purtroppo. Il colore non è il massimo, ma vi assicuro che è di una bontà unica!

    Pralinato alle nocciole

* * *

Con la stessa procedura ho preparato anche il croccantino di torrone, per realizzare il Semifreddo al torroncino.

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

 

Precedente Croccante con nocciole Successivo Pasta di nocciole: ricetta per farla in casa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.