Baccalà in umido

Baccalà in umido, ricetta molto semplice e gustosa per cucinare il baccalà. Dopo il Baccalà fritto, vi lascio anche una ricetta con i tutti i sapori del Mediterraneo. Il Baccalà in umido viene preparato in padella: il classico baccalà al pomodoro arricchito con olive, una manciata di capperi, origano e prezzemolo.

L’ho preparato con poco pomodoro, giusto per dare una nota di colore e non farlo completamente in bianco, ma voi potete aggiungerne anche di più! E non vi dico che profumo quando cucinerete il baccalà in umido! Mio marito è tornato da lavoro e mi ha chiesto che cosa stessi preparando di così profumato!

La cottura del baccalà è abbastanza lunga: dovrete cuocerlo per almeno 30-40 minuti a fuoco basso. Ma non vi preoccupate, non dovrete fare praticamente nulla! Avrete dei filetti di baccalà teneri e morbidi, dal gusto delicato. Siete curiosi ? Ecco la ricetta del Baccalà in umido: facile, saporito e profumato! Perfetto da portare a tavola la domenica oppure come secondo piatto di pesce per Natale o Capodanno.


Baccalà in umido ricetta baccalà al pomodoro con olive
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Baccalà in umido: ricetta e preparazione

  • 600 gBaccalà dissalato
  • 60 gPassata di pomodoro
  • 60 gOlive nere (denocciolate)
  • 60 mlVino bianco secco
  • 25 gCapperi (dissalati)
  • 100 gMezza cipolla
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • q.b.Origano
  • q.b.Farina
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale, pepe

Preparazione del Baccalà in umido

  1. Per realizzare il baccalà in umido potete utilizzare sia il baccalà sotto sale, che dovrete dissalare in una bacinella piena di acqua fredda per 48 ore, cambiando l’acqua 3-4 volte al giorno, oppure il baccalà dissalato o baccalà bagnato e già ammollato.

  2. Preparazione dei filetti di baccalà per la cottura in umido

    Eliminate l’osso centrale, tagliatelo a tranci ed eliminate eventuali lische che sentirete passando le dita sopra la polpa del pesce.

    Tagliatelo a pezzi più o meno uguali e non troppo piccoli, senza eliminare la pelle del pesce che servirà, in cottura, ad evitare che la polpa si sfaldi.

    Se avete un bel filetto di baccalà ammollato, eliminate le lische e tagliatelo a pezzi più piccoli.

Come cucinare il baccalà in umido

  1. Per prima cosa tagliate la cipolla a dadini e fatela rosolare in padella con qualche cucchiaio di olio.

  2. Passate ogni pezzo di baccalà nella farina e scuotete leggermente per eliminare la farina in eccesso.

  3. Rosolatura del Baccalà in padella

    Quando la cipolla è dorata, inserite in baccalà in padella e fate rosolare per qualche minuto da entrambi i lati.

    Ricordatevi di mantenerlo con la pelle verso il basso durante la cottura, in modo che protegga la polpa e lo mantenga consistente.

  4. Sfumate con il vino bianco a fuoco vivo e lasciate evaporare. Abbassate la fiamma.

  5. Cottura del Baccalà in umido

    Unite il pomodoro, le olive, i capperi dissalati sciacquati sotto l’acqua, una spolverata di pepe e di origano. Coprite con un coperchio e proseguite la cottura per altri 30 minuti, a fuoco dolce.

  6. Fase finale ricetta Baccalà in umido al pomodoro

    Durante la cottura, prelevate qualche cucchiaio di sugo e irrorate la polpa del baccalà. Muovete leggermente i filetti di baccalà con una spatola di legno, per evitare che si attacchino alla padella, ma senza girarli. Gli ultimi 10 minuti, togliete il coperchio, in modo da far addensare il sugo.

  7. Una volta pronto, unite, solo se necessario, un pizzico di sale, spolverate il vostro Baccalà in umido con del prezzemolo tritato e servite.

  8. NOTA: Se vi piace il Baccalà in umido con più sugo, unite semplicemente più passata di pomodoro (ca. 400-500 ml). Il resto della ricetta non cambia. Diventerà una specie di zuppa da servire con delle fette di pane abbrustolito, come per il Polpo in umido.

Baccalà con patate

  1. Uno degli accostamenti più buoni è servire il baccalà in umido con patate, come per il Baccalà alla livornese. Potete sbucciare e pulire 200 g di patate, tagliarle a tocchetti e farle lessare in acqua bollente salata per 5 minuti. Una volta pronte, scolatele e unitele al baccalà insieme ad olive e capperi e proseguite la preparazione, come da ricetta qui sopra.

Conservazione

  1. Potete conservare il Baccalà in umido per 1-2 giorni in frigorifero, chiuso in un contenitore ermetico. Potete anche congelarlo, ma solo se avete utilizzato un pesce non congelato precedentemente.

Leyla consiglia…

Potete sostituire la passata di pomodoro con i pomodorini ciliegino. In questo caso ve ne serviranno ca. 150 g e andranno uniti in ricetta, tagliati in 4, al posto della passata.

Da provare anche:

Baccalà fritto in pastella

Calamari ripieni in umido

Polpo in umido

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUIsul mio profilo Instagram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Biscotti alle mele morbidissimi Successivo Budino di cachi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.