Broccoli croccanti al forno

Anche oggi vi propongo una bella ricetta vegetariana, i broccoli croccanti al forno, perfetti come contorno.
Le verdure al forno mi piacciono davvero tanto e negli anni ho provato diverse varianti, questa volta oltre alla panatura di semplice pangrattato ho aggiunto una pastella fatta solamente da acqua e farina che permette al pangrattato di aderire meglio alle verdure. La cottura al forno rende il piatto anche abbastanza leggero senza però rinunciare alla croccantezza.

Broccoli croccanti al forno

Video ricetta del giorno

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1broccolo
  • 3 cucchiaifarina
  • 4 cucchiaiacqua
  • pangrattato
  • parmigiano grattugiato
  • sale
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione dei broccoli croccanti al forno

  1. Pulire i broccoli prendendo solo le cimette e lavare bene sotto l’acqua corrente.

    Preparare una pastella mescolando la farina con l’acqua ed un pizzico di sale, il composto dovrà risultare cremoso, dalla consistenza simile allo yogurt.

    A parte mescolare in una ciotola il pangrattato con il parmigiano grattugiato.

    Prendere le civette di broccolo, passare prima nella pastella e poi nel pangrattato. Poggiare su una teglia rivestita da carta da forno.

    Se la pastella dovesse risultare troppo poca preparatene altra seguendo sempre le stesse dosi ( la quantità necessaria dipende infatti dalla grandezza del broccolo).

    Irrorare le civette di broccolo con un filo di olio extravergine d’oliva e cuocere in forno già caldo a 220° per 25-30 minuti o fino a doratura.

    Far intiepidire e servire.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.