Crea sito

Come pulire i gamberoni

Come pulire i gamberoni. Seguire delle semplici ma indispensabili regole per ottenere dei crostacei ben puliti, i quali vanno liberati da parti naturali con pochi e semplici passi, per assicurarsi una preparazione gustosa, un buon piatto finale come gamberoni in padella o spaghetti con gamberoni.

Come pulire i gamberoni

La risposta alla domanda come pulire i gamberoni è presto detta: prima di tutto tagliate le antennine o baffi dei crostacei, poi togliete il filo intestinale seguendo le spiegazioni ed immagini passo passo di seguito, infine sciacquate bene  i gamberoni con acqua corrente. Cosa importante è l’estrazione del filo scuro posizionato sul dorso. Operazioni semplici e indispensabile.

Come pulire i gamberoni ? Ecco una spiegazione semplicissima anche per i principianti.

Oggi nella cucina di Dolcipocodolci di Roby  sta per iniziare la spiegazione passo passo e con illustrazioni di come pulire i gamberoni. Se vuoi imparare anche tu seguimi..

come-pulire-i-gamberoni

Procedimento

Prima di tutto sciacquate i gamberoni sotto l’acqua corrente, quindi sistemateli in un colapasta. Dopodichè tagliate zampette e antenne,  inserite la punta di un coltello oppure uno stecchino sul dorso, precisamente tra le aperture che si possono notare sul guscio.

Una volta infilzato lo stecchino, sfilate la vena intestinale.

Terminato il lavoro, sciacquateli una seconda volta. I gamberoni sono pronti per essere utilizzati nelle più svariate preparazioni.

_______________________

Visita la Pagina► Dolcipocodolci metti il tuo LIKE per essere sempre aggiornato 😉

_______________________

 ▼ RICEVI GRATIS TUTTE LE NUOVE RICETTE DI QUESTO BLOG

_________________________

Curiosità:

I crostacei, sono animali acquatici, hanno il corpo rivestito da uno strato rigido, che impregnato di sali calcarei, diventa una robusta corazza. Fanno parte dei crostacei: Aragosta    Ha una taglia medio-grande con una lunghezza media di 20-40 cm e massima di 50 cm ed un peso fino a 8 kg.

Astice     crostaceo più grosso del Mediterraneo: può raggiungere i 65 cm di lunghezza e i 6 kg di peso.

 Gamberi   

 mazzancolle   Corpo gamberiforme, compresso lateralmente; colore rosso brunastro con sfumature violacee, rostro corto poco in avanti rispetto agli occhi con 10-11 denti superiori ed un solo dente inferiore, due lunghe antenne filiformi, presenta sei segmenti di carenatura, l�ultimo dei quali termina con una spina. Dimensioni medie attorno ai 12 cm, max 20-25 cm.

 gamberoni    Una specie tipica del Mediterraneo, dalla Spagna alla Sicilia, con taglia che va da 12 a 20 cm, di colore rosso scuro vellutato. Vivono in gruppi tra 200 e mille metri di profondità e si riproducono in estate.

 cicala di mare  Da 10 ai 15-16 centimetri di lunghezza, non adatta al nuoto. Corpo appiattito, con antenne piatte

 scampi 

 granchi 

 grancevole 

 I crostacei fanno parte dei pesci magri, agiscono sul sistema nervoso e muscolare favorendoli, aiutano a migliorare la vista, la pelle , la crescita dei capelli e rendono i denti più resistenti. Se vi capitasse di acquistare dei crostacei, con le teste troppo scure in confronto al colore del corpo, sta a significare che è tantissimo tempo che sono morti, quindi già in stato di decomposizione, quindi sconsigliabili da acquistare poichè non freschi. Per essere sicuri della freschezza, dovrebbero essere vivi al momento dell’acquisto, se non siete sicuri della freschezza, è consigliabile acquistare i gamberoni surgelati. Non cuoceteli semi-congelati,  Se li acquistate freschi e avete intenzione di congelarli, è bene prima lavarli bene con acqua fredda e poi togliere il filo intestinale. Se invece avete intenzione di prepararli in precedenza, è bene sapere che non si mantengono tantissimo , nemmeno se conservati in frigorifero. Al massimo 12 ore.

Come cucinare i gamberoni:

I gamberoni sono molto utilizzati nella cucina mediterranea.  Sapore delicato, anche un pò dolciastro, gustosi e nutrienti, si prestano ai più svariati piatti e portate: antipasti, primi, secondi, contorni. Nel caso la ricetta prevede l’utilizzo del gamberone sgusciato, procedete in questo modo : lavateli sotto l’acqua corrente, tagliate la testa e la coda, poi effettuare un  semplice tiraggio della corazza, prendendola per tutta la sua lunghezza, tra la lama di un coltello e il pollice. Un lavoro semplice e anche veloce, ci vuole più a scriverlo che a farlo. Una volta sgusciati, procedete alla cottura secondo la scelta della ricetta. Per un antipasto potete cuocerli al vapore o in acqua, per poi utilizzarli in insalate in salse per crostini  ecc ; Per un primo, è sufficiente cuocerli 10 minuti con olio, sale, latte e panna, oppure in salsa di pomodoro.

Nel caso la ricetta prevede l’utilizzo del gamberoni con il guscio, è necessario lavarli sotto l’acqua corrente e poi togliere il filo intestinale, inserendo uno stecchino nel dorso tra le insenature del guscio. Poi potete procedere alla cottura secondo la ricetta scelta: potete preparare i gamberoni in padella, semplicemente facendo soffriggere poca cipolla con olio, unite i gamberoni, fateli cuocere 5 minuti da ambo i lati, aggiungete latte e panna, salate e fate addensare qualche minuto la salsa di fondo. Oppure si può optare per i spiedini, semplicemente infilzando più gamberoni in uno stecchino grande, condite con sale e olio poi infornateli pochi minuti.

Piaciuta l’articolo? CONDIVIDI e lascia il tuo MI PIACE


________________________

Torna alla ► Home

________________________

Commenta questo articolo

comments

2 Risposte a “Come pulire i gamberoni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.