Piattoni o Taccole al pomodoro

Quanto mi piacciono le Taccole al pomodoro, sopratutto mangiate tiepide, voi conoscete le Taccole? Vengono chiamate in molti modi a seconda della zona Piattoni, Taccole, spadoni, bagiane, sono i cosi detti Mangiatutto, sono dei legumi di cui si mangia anche il baccello, ce ne sono di due varietà, una lunghi anche 20 cm e larghe più di 1 centimetro, altre invece più piccole e vengono chiamate spesso Taccoline.

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi nella mia pagina facebook

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 600 g Taccole
  • 3 Pomodori
  • Passata di pomodoro
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine d’oliva
  • 50 g Cipolle

Preparazione

  1. Iniziamo a preparare le  Taccole al pomodoro, eliminando le estremità delle Taccole e le laviamo sotto acqua corrente. Laviamo i pomodori e li facciamo bollire un paio di minuti in acqua bollente in modo da eliminare la pellicina esterna,  successivamente li tagliamo a piccoli pezzi. Puliamo la cipolla e la tritiamo finemente. In un tegame mettete la cipolla e 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, fate appassire la cipolla ed aggiungete i pomodori a cubetti e un paio di cucchiai di passata di pomodoro, lasciate cuocere una decina di minuti. Ora aggiungete le Taccole e lasciate cuocere per 30 minuti, se desiderate potete anche tagliare le taccole a pezzi, io preferisco cuocerle intere e  tagliarle nel piatto al momento di mangiarle. Le potete servire calde o tiepide.

Note

Se ti è piaciuta la mia ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornata sulle mie novità

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Instagram Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi puoi ritornare alla Home e trovare nuove idee per i tuoi piatti

Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto.

Precedente Polpette di carne al sugo di pomodoro Successivo Più di 60 ricette di piatti freddi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.