Mozzarella in carrozza – versione veneziana

Mozzarella in carrozza è tipica napoletana, ma a Venezia è un piatto da strada che viene consumato un sacco, ci sono addirittura delle rosticcerie tipiche specializzate in questo prodotto. Sono talmente famose e conosciute che molti turisti non mancano a fare tappa in questi caratteristici locali chiamati bacari o nelle rosticcerie da asporto,per assaporare le caratteristiche mozzarelle veneziane. Le differenze da quelle napoletane sono che le veneziane vengono farcite con prosciutto o acciuga, viene usato il pan carrè e non il pane raffermo come a Napoli e che vengono intinte nella pastella e non prima infarinate e poi passate nell’uovo.

Mozzarella in carrozza- versione Veneziana

  • 4 fette quadrate di pan carrè bianco per tramezzini
  • prosciutto cotto
  • mozzarella a filoncino per pizza
  • acciughe ( non indispensabile )
  • 4 cucchiai di farina 00
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale e pepe
  • 100 ml acqua frizzante
  • olio di girasole

Per prima cosa preparate la pastella, mettete l’uovo in una terrina, rompetelo e aggiungete la farina, lavorate in modo che non ci siano grumi e solo dopo aver verificato l’assenza di grumi aggiungete poco alla volta l’acqua in modo che diventi bella liscia se risultasse troppo densa aggiungete ancora un po’ d’acqua.

Tagliate le fette di pane a metà in modo da avere dei rettangoli, sistemate su 4 di questi una fetta di prosciutto una striscia di mozzarella. Potete anche farle alle acciunghe sistemando 2 filetti d’acciuga e una fetta di mozzarella. Ora mettete il coperchio su ogni pan carrè e pressate bene i bordi.

Scaldate l’olio di girasole, quando è caldo potete iniziare a friggere le mozzarelle.

Intingete ogni pezzo di mozzarella nella pastella e schiacciate bene i bordi in modo che s’impregni bene di pastella, mettete nell’olio caldo e cuocetele un paio di minuti avendo l’accortezza di girarle. Mi raccomando che l’olio sia ben caldo per non farle assorbire troppo.

Quando sono dorate tiratele fuori e mettetele in carta assorbente. Servitele calde

Se ti è piaciuta la mia ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornata sulle mie novità

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Instagram Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi puoi ritornare alla Home e trovare nuove idee per i tuoi piatti

Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto.

Precedente Contorno di zucchine sabbiose Successivo Pangrattato fatto in casa aromatizzato

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.