Riso pilaf

Il riso pilaf è una ricetta base della cucina turca, utilizzata però in tutta la zona del Medio Oriente: la cottura avviene per assorbimento e quello che si ottiene è un riso aromatico e speziato che fa da contorno a piatti a base di pesce, carne o verdure. La tipologia di riso più adatta per preparare il riso pilaf è il Basmati a chicco lungo e sottile molto profumato: il suo nome infatti significa proprio “ricco di aroma”.

Riso pilaf Cucina vista mare
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaTurca

Ingredienti

  • 100 griso basmati integrale (o classico)
  • 220 gacqua
  • 1/2cipolla bianca
  • 5chiodi di garofano
  • q.b.sale
  • 1stecca di cannella
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Pelare la cipolla e tagliarla a metà. Conficcare nella polpa di una delle due metà i chiodi di garofano. In una casseruola scaldare l’olio, aggiungere la mezza cipolla chiodata e la cannella. Lasciar soffriggere per un minuto a fuoco dolce. Unire il riso basmati e farlo tostare mescolando per un paio di minuti insieme alla cipolla e alla cannella. Aggiungere l’acqua bollente che dovrà coprire il riso un dito oltre la superficie. Regolare di sale. Coprire la pentola con un coperchio che la chiuda perfettamente e cuocere il riso a fuoco dolce per 12 minuti o finché non avrà assorbito tutta l’acqua e sarà ben asciutto. Non bisogna mai aprire il coperchio durante la cottura per non far fuoriuscire l’umidità e non bisogna mai mescolare il riso. Trascorso il tempo necessario controllare che non sia rimasta acqua al di sotto e poi sgranare il riso con una forchetta. Eliminare gli aromi, versarlo in una pirofila da portata e servirlo in tavola.

Note

Per la preparazione del riso pilaf occorrerebbe il burro ma personalmente preferisco sempre l’olio. Se non avete problemi di intolleranze e vi trovate bene con il burro utilizzatelo pure. Ancora più adatto sarebbe il burro chiarificato.

Ho scelto il riso basmati integrale solo perché in casa avevo già quello a disposizione ma va benissimo anche quello classico.

Per la cottura potete utilizzare l’acqua o un brodo vegetale leggero: preferisco l’acqua poiché non va a coprire gli aromi rilasciati da cannella e chiodi di garofano.

Il riso pilaf viene cotto per assorbimento. La proporzione tra il riso e il liquido di cottura, più o meno come faccio per il risotto, misuro il riso in un contenitore graduato, l’acqua o il brodo deve essere il doppio della misura del riso (in questo caso però ho aggiunto altri venti grammi di acqua).

Come si utilizza il riso pilaf? In accompagnamento a pesce, carne e verdure.

Come si conserva il riso pilaf? In frigorifero per un paio di giorni coperto da pellicola oppure in contenitori a chiusura ermetica.

Da non perdere

Riso alla cantonese

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.