Impasto per pizza alle tre farine

L’impasto per pizza alle tre farine è stato preparato utilizzando un mix di farine deboli e meno raffinate con il 60 % di idratazione e una lievitazione in giornata dunque senza la lunga maturazione in frigorifero. La ricetta dell’impasto per pizza alle tre farine è semplice, perfetta per tutti i livelli di esperienza e non richiede particolari capacità o strumenti. Perciò fatevi coraggio e mani in pasta!

Impasto per pizza alle tre  farine Cucina vista mare
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2 panielli da 300 grammi
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana
201,83 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 201,83 (Kcal)
  • Carboidrati 42,66 (g) di cui Zuccheri 0,88 (g)
  • Proteine 7,35 (g)
  • Grassi 0,61 (g) di cui saturi 0,04 (g)di cui insaturi 0,16 (g)
  • Fibre 1,87 (g)
  • Sodio 673,96 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 147 gfarina tipo 2
  • 125 gfarina 0 (12,5 grammi di proteine)
  • 110 gfarina 00 (13 grammi di proteine)
  • 11 gsale
  • 245 gacqua
  • 2 glievito di birra fresco

Preparazione

  1. Impasto per pizza alle tre farine Cucina vista mare

    Preparare l’impasto: versare l’acqua nella ciotola della planetaria e sciogliervi il lievito di birra. Aggiungere le tre farine e iniziare a lavorare a bassa velocità poi unire anche il sale. Lavorare l’impasto per almeno venti minuti o fino a che non sarà liscio, omogeneo e ben incordato.

    Trasferire il panetto sul piano di lavoro e praticare tre serie di pieghe di rinforzo a distanza di venti minuti una dall’altra. Dopo l’ultima piega formare una palla, trasferirla all’interno di una ciotola unta d’olio e coprirla con la pellicola.

    Lasciar riposare l’impasto a temperatura ambiente per cinque ore.

    Trascorso il tempo di riposo procedere allo staglio dei panetti: dividere l’impasto in due parti che abbiano un peso di circa 300 grammi. Sistemare i panetti all’interno di una cassettina da lievitazione o di due ciotole o semplicemente sulla leccarda del forno, coprirli con un canovaccio e lasciar lievitare per tre ore.

    Stendere i panetti e lasciarli riposare nelle teglie per un’ora.

    Farcire le pizze a piacere e cuocere in forno preriscaldato a 250 °C per quindici minuti poi aggiungere la mozzarella e lasciarla sciogliere (occorreranno ancora cinque minuti).

    Per questo tipo di impasto ho scelto una farcitura particolare: salsiccia, radicchio, cipolle rosse caramellate e pecorino.

    La ricetta delle cipolle caramellate la trovate QUI. Il pecorino che ho scelto è un formaggio a fette che si fonde bene e l’ho sostituito alla mozzarella.

Note

Da non perdere

Pizza in teglia semplice

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.