Base per crostate light

La base per crostate light non è una pasta frolla. Lo dico subito così ci togliamo ogni dubbio. Ed proprio per questo che non ho voluto chiamarla pasta frolla light. La base per crostate light è una preparazione leggera senza olio e senza burro (al loro posto c’è lo yogurt) e con poco zucchero. Dunque una ricetta perfetta anche per la colazione a dieta. Certo non aspettatevi che sia “frolla”, o friabile ma insomma se si è a dieta o se bisogna fare a meno di certi ingredienti un pochino ci si accontenta. Per tutti gli altri c’è la versione classica!

Base per crostate light Cucina vista mare
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • PorzioniPer una crostata da 24 centimetri
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana
327,56 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 327,56 (Kcal)
  • Carboidrati 56,38 (g) di cui Zuccheri 15,79 (g)
  • Proteine 7,06 (g)
  • Grassi 9,91 (g) di cui saturi 2,36 (g)di cui insaturi 7,04 (g)
  • Fibre 7,24 (g)
  • Sodio 19,94 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 300 gfarina
  • 70 gzucchero
  • 50 mlolio di riso
  • 130 gyogurt bianco naturale
  • 1tuorlo

Preparazione

  1. All’interno della ciotola della planetaria con gancio a foglia, inserire la farina poi aggiungere lo yogurt, lo zucchero, l’estratto di vaniglia, il tuorlo e l’olio di riso (potete sostituirlo con un altro olio di semi a scelta).

    Avviare la macchina e lavorare l’impasto fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Schiacciarlo leggermente formando un rettangolo, avvolgerlo nella pellicola e riporlo in frigorifero per trenta minuti.

    Trascorso il tempo di riposo potete utilizzare la vostra base per preparare una crostata con la confettura che preferite e che potrete cuocere in forno caldo a 180 °C per 35 minuti.

    Con queste dosi potete ottenere una crostata da 22/24 centimetri di diametro. Non vi consiglio uno stampo più grande o non vi avanzerà abbastanza pasta per creare le strisce o per decorarla.

    Solitamente per le mie crostate utilizzo degli stampi antiaderenti con fondo removibile ne ho di tutte le misure e di varie forme (rettangolari, quadrate e rotonde), che sia una cottura in bianco, una frolla classica, leggera, dolce o salata, una pasta sfoglia o una brisée, questo tipo di stampi permettono di ottenere una forma perfetta e di estrarre il dolce con facilità.

Note

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

Per la pasta frolla classica la ricetta è QUI.

Da non perdere

Pasta frolla: tutte le basi

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.