Ravioli carota

Ravioli carota bellissimi, simpaticissimi e super colorati! Un formato di pasta ripieno davvero diverso dal solito, perfetto per stupire i vostri commensali il giorno di Pasqua e non solo! Siccome amo tantissimo giocare e creare con la pasta fresca, ho deciso di provare a fare questi ravioli a forma di carota con lo stampino per i biscotti, e per renderli ancor più accattivanti ho deciso di crearli con i veri colori della carota, arancione per il tubero e verde per il ciuffo! Cosa ne pensate del risultato? A me piacciono davvero tantissimo e non vedo l’ora di prepararli per Pasqua in grandi quantità e magari con ripieni diversi! Quando le ho fatte vedere alle mie amiche sono rimaste tutte a bocca aperta perchè non si aspettavano che dei ravioli potessero essere così carini.. e sinceramente, non credevo neanche io di riuscire così bene a riprodurre quello che avevo in testa. Ad ogni modo, visto che ci sono riuscita, vi lascio la ricetta sperando che anche voi ci proviate!
Se volete mettere le mani in pasta, correte a leggere la ricetta, e se avete bisogno di aiuto o consigli su come impastare a mano, vi aspetto sul mio gruppo facebook “Facciamo la pasta con Nenè”.

Ravioli carota
  • DifficoltàAlta
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta arancione alla carota

  • 100 gcarote (pulite)
  • 1uovo
  • 260 gfarina 00

Per la pasta verde agli spinaci

  • 100 gspinaci (lessi e strizzati)
  • 1uovo
  • 270 gfarina 00

Per il ripieno

  • 300 gricotta
  • 150 gparmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 6 gbasilico
  • 1 pizziconoce moscata

Preparazione

  1. Per preparare i ravioli carota dovete innanzitutto preparare i due impasti, quello arancione alle carote e quello verde agli spinaci e lasciarli riposare entrambi mezz’ora.

  2. PER L’IMPASTO ALLE CAROTE:

    Lavate, pulite e sbollentate le carote. Una volta morbide, riducetele in purea aiutandovi con un frullatore a immersione o con un mixer.

    Sulla spianatoia in legno versate la farina a fontana e create un buco al centro, dentro al quale andrete a versare l’uovo sgusciato e la purea di carote. Sbattete l’uovo assieme alla purea di carote dapprima con una forchetta e successivamente a mano. Impastando molto energicamente fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

    Fasciate l’impasto nella pellicola e ponetelo a riposare a temperatura ambiente.

  3. PER L’IMPASTO AGLI SPINACI:

    Pulite, lavate e lessate gli spinaci. Una volta cotti, strizzateli il più possibile in modo che rilascino tutta la loro acqua.

    Passateli in un mixer o nel frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema omogenea.

    Versate la farina sulla spianatoia a fontana e create un buco al centro. Unite l’uovo e la crema di spianaci al centro della farina e cominciate a sbattere con la forchetta inglobando sempre più farina. Impastate successivamente a mano fino ad ottenere un composto sodo e omogeneo.

    Fasciate anche il secondo impasto nella pellicola e ponetelo a riposare.

  4. PREPARATE IL RIPIENO:

    In una ciotola versate la ricotta sgocciolata, unite il parmigiano reggiano grattugiato, la noce moscata ed il basilico sminuzzato al coltello.

    Mescolate il tutto con un cucchiaio fino ad ottenere una crema soda e asciutta. (Nel caso la vostra ricotta fosse troppo morbida, unite ancora 20 g di parmigiano.)

  5. Stendete i vostri due impasti o con il mattarello o con la nonna papera.

    Non stendeteli subito molto sottili poiché andranno assemblati e poi stesi definitivamente per unire le due colorazioni.

    Una volta stese le due sfoglie, tagliatele in modo che la sfoglia finale risulti composta da due terzi di quella arancione e un terzo di quella verde.

  6. Sovrapponete di poco le due sfoglie, schiacciatele dapprima con i polpastrelli delle dita per unirle e poi passatele nella nonna papera al penultimo scatto per due volte per sigillarla. (Vi consiglio di usare la nonna papera in questo passaggio per un risultato ottimale).

    Ottenuta la sfoglia colorata, posizionate lo stampino per capire dove mettere il ripieno e in che quantità

    Distribuite dei filoncini di ripieno distanziati tra loro, quindi coprite con la seconda sfoglia.

  7. Sigillate i bordi dei ravioli con le dita, facendo prima uscire tutta l’aria dentro i ravioli in modo che in cottura non si rompano. Quindi tagliate le vostre carotine con lo stampo, avendo cura di posizionare lo stampino con il ciuffo nella parte verde e la radice in quella arancione.

    Tagliate tutti i vostri ravioli carota, e procedete allo stesso modo fino a terminare l’impasto.

    Tuffateli in acqua bollente salata, cuocete per circa 5/6 minuti e servite con burro e salvia o comunque un condimento delicato e non troppo impegnativo.

  8. CONSERVAZIONE: Conservate i ravioli carota in un luogo fresco ed asciutto fino ad un massimo di 2 giorni.

    Volendo potete surgelarli dapprima disposti ben distanziati su un vassoio e poi raccolti in un sacchetto gelo per alimenti.

    Volendo, se ne avete uno, potete essiccare i vostri ravioli carota in un essiccatore secondo le modalità suggerite dal manuale d’uso.

    CONSIGLI: Usate una ricotta asciutta oppure fatela sgocciolare per una notte in frigo in modo da non bagnare troppo i vostri ravioli.

    Potete sostituire il basilico nel ripieno con mentuccia fresca o maggiorana in base ai vostri gusti e disponibilità.

    Vi avanzerà sicuramente dell’impasto agli spinaci, non gettatelo via, potete farci dei taglierini verdi o delle lasagne verdi.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.