Crea sito

schiacciata di patate zucchine e Asiago

schiacciata di patate zucchine e Asiago

Cosa prepariamo per pranzo o per cena che sia veloce e saporito? Io vi propongo questa deliziosa
schiacciata di patate zucchine e Asiago, un secondo piatto leggero e saporito, perfetto per far mangiare le verdure anche a chi le verdure non le sopporta. Buonissima sia calda che fredda, ideale anche per pic nic fuori porta, la schiacciata si prepara con ingredienti semplici, che spesso troviamo già nel frigo, richiede davvero poco impegno e potete arricchirla anche con un altro tipo di formaggio, che sia morbido come l’Asiago, o più stagionato come il parmigiano. Arricchitela di rosmarino se volete un gusto ancora più ricco e particolare. Servitela con un’insalata fresca per un piatto completo e leggero o con degli spinacini spadellati con aglio e burro!

schiacciata di patate zucchine e Asiago

Mettiamoci al lavoro con :
200 gr patate
200 gr zucchine
1 uova
300 gr Asiago
sale
pepe
30 gr farina
olio extravergine d’oliva

Peliamo e laviamo le patate. Grattugiamole con una grattugia a fori larghi e saliamole. Mettiamole in uno scolapasta per eliminare l’acqua in eccesso. Grattugiamo anche le zucchine, saliamole, mettiamole, mescolate con le patate, a scolare i liquidi per una decina di minuti. Con la stessa grattugia con cui avete grattugiato zucchine e patate grattugiate il formaggio. In un ampia terrina sbattete l’uovo con un pizzico di sale. Setacciamo la farina e uniamola all’uovo e formaggio. Mescoliamo bene con zucchine e patate che abbiamo ben strizzato. Insaporiamo con del pepe. Versiamo un filo d’olio in una padella antiaderente e , quando sarà ben caldo, versiamo il composto e cuociamo a fuoco basso una decina di minuti per lato, aiutandoci con un piatto per girarla. Serviamola a spicchi ben calda, ma sarà buonissima anche tiepida.
Se ti piacciono le mie ricette e vuoi restare aggiornato vieni a trovare la pagina facebook creando si impara!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.