Pan del mattino ai mirtilli essiccati

pane mirtilli

Pan del mattino ai mirtilli essiccati

Ho comprato questi frutti ad una bancarella, già pensando ad un ottimo pan del mattino ai mirtilli essiccati. Dolcissimi, un profumo inebriante ha invaso la casa e già pensavo a quando l’avrei mangiato. L’ho arricchito con della marmellata di fragole fatta in casa.
Per chi ha pasta madre solida:120 gr di pm solida e toglieremo 40 gr di farina 0.
Per chi volesse farlo con ldb; preparate un lievitino con 40 gr di farina, 40 gr di acqua dove scioglierete 15 gr di ldb fresco. Aspettate il raddoppio e procedete con la ricetta.

Mettiamoci a lavoro con
300gr di farina 0
50gr di manitoba
60gr di burro
110gr di latte
80 gr di lievito madre  liquido rinfrescato
80gr di zucchero
2uova
80gr di mirtilli rossi essiccati
qualche cucchiaiata di marmellata di mirtilli o di fragole
granella di zucchero, latte per spennellare ,un pizzico di sale

Un’ora prima di impastare ho scaldato il latte e vi ho messo i mirtilli a rinvenire.
Ho messo nell’impastatrice le farine, il latte con i mirtilli ,il burro fuso, le uova leggermente sbattute, il lievito ,lo zucchero, il sale ed ho ottenuto un impasto molto morbido e appiccicoso. l’ho messo in una ciotola a chiusura ermetica e l’ho fatto riposare per circa 3ore dopodiche’ l’ho riposto nel frigo per tutta la notte, questo in estate quando le temperature sono più alte, altrimenti d’ inverno lo lascio a temperatura ambiente, per circa 6-7 ore. Al mattino l’ho ripreso (era bello gonfio), e l’ho ribaltato su un foglio di carta forno infarinata, l’ho steso con le mani bagnate formando un rettangolo, ho tagliato in tre la pasta, formato con ogni pezzo un rotolino, molto delicatamente, ed ho formato una treccia. Ho trasferito la treccia nello stampo da plumcake, direttamente con la carta forno e ho lasciato lievitare di nuovo per4ore. Prima di infornare ho farcito la treccia con la marmellata servendomi di una sacca da pasticcere, facendo con la sacca stessa dei forellini;’ho spennellato di latte e cosparso di granella di zucchero. Ho cotto a 180’per 20′, poi ho coperto con carta stagnola e proseguito la cottura per altri 15′ a 160′. Mentre cuoceva, mio marito : che profumo viene dal forno! Lo posso mangiare per pranzo? Meta’ se n’è gia’ andato!!

visitate la pag Fb creando si impara https://www.facebook.com/pages/Creando-si-impara/495525933830478

Precedente Cecio snack Successivo Focaccia alta con pomodorini

10 commenti su “Pan del mattino ai mirtilli essiccati

  1. patrizia il said:

    Quando ho visto questo pane del mattino ho pensato subito di prepararlo, mi attirava molto e mi sono cimentata, ma il risultato non è venuto come speravo. Prima di tutto ho avuto difficoltà a gestire l’impasto perchè troppo morbido,io impasto a mano.Poi in frigo non è cresciuto e anche fuori ha impiegato tantissimo tempo, poi, per finire, la cottura non mi è venuta perfetta, è rimasto umido dentro e troppo compatto, forse poco lievitato, insomma non sono stata alla tua altezza.Peccato, il sapore però è ottimo.Vorrei però capire perchè ho avuto questi problemi, forse perchè ho usato solo farina 0, io non uso manitoba preferisco farine poco raffinate o integrali, forse perchè ho usato il licoli collassato gia da qualche ora. Tu cosa dici? Vorrei riprovarci , ma non vorrei sbagliare ancora e mi piacerebbe avere un tuo parere, grazie

    • creandosiimpara il said:

      ciao patrizia, si non usando la manitoba che ha un alto contenuto di proteine, quindi un diverso assorbimento dei liquidi, l’impasto è risultato morbido, ancora di piu’ di quanto lo sia gia’, per il licoli collassato, ti dico che alcuni lo fanno addirittura con esubero di alcuni giorni…
      sei iscritta al nostro gruppo??? https://www.facebook.com/groups/687549294686243/
      potrai avere tutti i consigli di cui hai bisogno e divertirti insieme a noi 🙂

  2. patrizia il said:

    Mi sono iscritta subito!!! Grazie! Quindi, per ovviare al problema dell’impasto troppo morbido e per non usare manitoba posso mettere più farina? oppure meno latte?

    • creandosiimpara il said:

      si cala un po’ di latte, inizia con meno 50 gr, se vedi che l’impasto necessita ne aggiungi poco per volta, fino alla consistenza giusta 🙂

    • creandosiimpara il said:

      no devi cercare di mettere con la sac a poche con il beccuccio fino e piu lungo, fino circa alla meta’, non si sgonfia, ovvio in modo delicato, altrimenti puoi spalmarla prima di arrotolare

  3. Maria Pia il said:

    Io non ho potuto farlo insieme a. Voi questo fine settimana , ma vorrei provare….prima o poi…….. Con queste temperature 6/7 ore fuori e poi in frigo, oppure subito,la formatura?

    • creandosiimpara il said:

      se hai tempo puoi farlo tranquillamente in una giornata, aspettando i raddoppi, altrimenti metti pure in frigo per continuare il giorno dopo..

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.