Zuppa di grano saraceno con verdure

 

La zuppa di grano saraceno è uno di quei piatti caldi, cremosi, perfetti per l’inverno, adatti a tutti (intolleranti e non, a dieta e non). Un vero comfort food e una vera bomba di vitamine.
Pochi minuti del vostro tempo per ottenere un qualcosa di delizioso e soprattutto super versatile: potete modificare questa zuppa come vi più piace, aggiungendo verdure di stagione, frullando solo le verdure o tutta la zuppa in modo da creare una crema, aggiungendo erbette aromatiche o spezie (io di solito aggiungo curry o curcuma).
E’ importante che usiate il grano saraceno secco, quello che si trova al supermercato tra i classici legumi. E’ anche importante che osserviate i tempi di cottura indicati sulla confezione, così come le dosi consigliate. Tenete anche conto che il grano saraceno farà volume a livello di sazietà, ma ovviamente ognuno è a sè.
E’ possibile anche usare il grano saraceno per insalate fredde; sconsiglio però vivamente di lasciare a riposo la zuppa e di consumarla in un secondo momento dato che tenderà ad assorbire molto molto liquido. Nel caso non possiate prepararla al momento consiglio di cuocere il grano saraceno in acqua salata, una volta cotto scolarlo (come se fosse riso o pasta) e conservarlo in frigo in un recipiente chiuso ermeticamente (dopo averlo fatto raffreddare a temperatura ambiente). Non appena sarà tempo di consumarlo potete cuocere le verdure nel brodo vegetale e far scaldare poi per qualche minuto il grano nel brodo.

zuppa di grano saraceno
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti zuppa di grano saraceno

  • 150 gGrano saraceno
  • q.b.Brodo vegetale
  • 1Cipolla
  • 1Carota
  • 2Patate
  • 1 cucchiaioOlio di oliva

Preparazione

  1. Pulire e pelare le verdure, tagliandole a pezzi grossolani. Inserirle nella pentola con l’olio di oliva e il grano saraceno (secco in busta, come i classici legumi). Coprire con il brodo vegetale e lasciar cuocere a fiamma alta fino al tempo indicato sulla confezione. Controllare sempre la cottura per raggiungere la consistenza che più vi piace; salare a fine cottura.

Consigli

3,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.