Pastiera napoletana con crema pasticcera

 

La pastiera napoletana è uno di quei dolci intramontabili, tipici della tradizione napoletana. Nella mia famiglia si prepara da sempre nel periodo di Pasqua.
E’ uso da noi di non prepararla mai da sola, ma almeno 3-4 pastiere in modo da regalarle a parenti e amici. Diventa come un simbolo, una coccola da regalare a chi si vuole bene.
La versione che vi propongo oggi è con l’aggiunta di crema pasticcera che le da un sapore, profumo e cremosità impareggiabili.

pastiera napoletana
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Porzioni2 pastiere da 34 cm
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti pasta frolla

  • 500 gFarina 00
  • 3Uova intere
  • 200 gZucchero semolato
  • 200 gBurro

Ingredienti crema pasticcera

  • 500 mlLatte
  • 110 gZucchero semolato
  • 2 cucchiaiFarina 00
  • 2Tuorli

Ingredienti ripieno

  • 1Barattolo grano (per pastiera )
  • 300 gLatte
  • 20 gBurro
  • 650 gRicotta vaccina
  • 600 gZucchero semolato
  • 8Uova
  • 1Fialetta fiori di arancio
  • 80 gCanditi

Preparazione pastiera napoletana

  1. Preparare la pasta frolla: Tritare con un frullatore la farina con il burro duro da frigo in modo da creare un composto sabbioso. Rovesciare la sabbia ottenuta su un piano pulito e aggiungere lo zucchero e le uova. Impastare brevemente con le mani solo lo stretto necessario per creare un panetto liscio e uniforme (non impastare a lungo come un impasto lievitato).

  2. Preparare la crema pasticcera: mescolare con una frusta i tuorli con lo zucchero fino a creare una crema. Aggiungere anche la farina, un paio di cucchiai di latte e mescolare bene in modo da non creare grumi. Versare il restante latte e far addensare la crema, mescolando continuamente a fiamma medio-bassa con la frusta. Non appena sarà ben densa versarla in una ciotola, coprire con pellicola a contatto e far raffreddare completamente.

  3. Preparare il ripieno: versare il contenuto del barattolo in una padella, aggiungendo anche il burro e il latte. Cuocere a fiamma medio-bassa finchè non avrà raggiunto la consistenza di una crema ben morbida. Far raffreddare completamente. Una volta freddo aggiungere al composto le uova, la ricotta, lo zucchero, i canditi, la crema pasticcera e la fialetta ai fiori di arancio. A questo punto avete 2 possibilità: frullare metà composto per ottenere una crema più morbida o lasciare integro il tutto in modo da avere il grano più visibile (io scelgo quella metà frullata e metà intera).

  4. Rivestire lo stampo di alluminio per pastiera con carta forno, stendere su un piano leggermente infarinato la pasta frolla allo spessore di 1/2 cm e sistemarla nello stampo, facendo attenzione ai laterali. Eliminare la pasta in eccesso dai laterali. Versare all’interno il ripieno e con la frolla avanzata creare sopra le losanghe.

    Far cuocere in forno già caldo a 200° per circa 1 ora (controllare la doratura, se necessario coprire con un foglio di alluminio; controllare l’umidità con uno stuzzicadenti, se è troppo bagnato proseguire la cottura). Al termine lasciar rapprendere la pastiera in forno spento e chiuso per 1 ora. Lasciar poi raffreddare completamente a temperatura ambiente.

Consigli

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Zuppa di grano saraceno con verdure Successivo Arrosto di vitello all'insalata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.