Pizza come in pizzeria, con doppia cottura

 

Ditemi, cosa c’è di più buono di una bella pizza come in pizzeria? morbida, arrotolabile, dal cornicione bello gonfio e soprattutto col suo sapore unico e inconfondibile.
Da oggi potete prepararla anche voi in casa, cimentarvi in questa impresa che potrebbe sembrare difficile, ma lo è più per spiegarla passo passo che per prepararla.

pizza come in pizzeria
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Porzioni8 pizze piccole
  • CucinaItaliana

Ingredienti pizza come in pizzeria

  • 1 kgfarina Manitoba (in alternativa 00)
  • 3 cucchiainisale (rasi)
  • 800 mlacqua
  • 6 glievito di birra fresco
  • q.b.pomodoro
  • q.b.mozzarella

Preparazione

  1. Preparare la pasta per la pizza:

    in una ciotola ampia mescolare la farina con il sale, poco alla volta poi aggiungere l’acqua col lievito sciolto all’interno. Cominciare ad impastare con una forchetta poi con le mani fino ad ottenere un composto che si stacca dalle mani, omogeneo ed elastico (attenzione, sarà sempre un po’ appiccicoso, ma non aggiungere farina extra e impastare sempre e solo nella ciotola). Far riposare a temperatura ambiente 10 minuti, poi coprire con una pellicola e far riposare in frigo per una notte (15-16 ore).

  2. pizza in teglia

    Dopo il riposo rovesciare l’impasto su un piano di lavoro ben infarinato. allargare leggermente con le mani fino a formare una sorta di quadrato.

  3. pizza in teglia

    Portare un lembo di impasto prima verso il centro

  4. pizza in teglia

    e il restante lembo sull’altro.

  5. pizza in teglia

    Piegare in ultimo prima da un lato

  6. pizza in teglia

    poi dall’altro fino a formare un fagottino.

  7. Dal panetto così ottenuto ricavare dei pezzi di impasto di circa 200 g ognuno. Arrotolare delicatamente tra le mani fino a formare un panetto liscio in superficie. Farli riposare su un vassoio, ben distanziati, per circa 3 ore (dovranno raddoppiare).

  8. Come formare e cuocere la pizza:

    prendere delicatamente un panetto e sistemarlo sul piano da lavoro abbondantemente infarinato. Allargare la pizza premendo con la punta delle dita verso l’esterno senza però toccare il cornicione. Se serve rovesciare sull’altro lato già infarinato la pizza, vi servirà per allargarla meglio.

    Scaldare a fiamma vivace una pentola per crepes e il forno a modalità grill a 250° (potenza massima del vostro forno). Non appena la pentola sarà bollente sistemarvi sopra la pizza, facendo attenzione a non romperla. Condirla subito con passata di pomodoro e mozzarella, stando lontani dal cornicione (in modo da farlo gonfiare in cottura). Tenere la fiamma sempre vivace e controllare, delicatamente alzando un lembo della pizza con una spatola, il colore del fondo: dovrà essere dorato, ma non bruciato. Non appena sarà pronto trasferite la pentola vicinissima al grill del forno in modo da colorare il cornicione e farlo cuocere del tutto (basteranno pochi attimi, regolatevi voi in base a quanto volete colorato il cornicione).

    Servite la pizza immediatamente, bel calda.

Consigli

Se preparate in anticipo la pizza vi basterà scaldarla in forno alla massima potenza per pochissimi minuti.

Per altre ricette di pizza clicca qui

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.