Marmellata di cipolle rosse di Tropea

I matrimoni più duraturi che ho visto sono quelli a tavola…

Quello che mi salta all’occhio, che rimane nel tempo e che niente e nessuno riuscirà mai a separare è il matrimonio perfetto tra pizza e birra; una storia d’amore bellissima che nonostante le avversità ancora resiste. Si, perché l’abbinamento pizza-birra non risulta poi così salutare, perché i lieviti della pizza abbinati ai lieviti della birra, risultano pesanti per lo stomaco.

Poi ci sono i due innamorati per eccellenza: fragole e champagne, abbinamento romantico ed anche un po’ afrodisiaco, ideale per le cene a lume di candela e per i dopocena.

E ancora, mela e cannella, la coppia per antonomasia che dà vita ad uno dei più classici e duraturi matrimoni che esistono dalla notte dei tempi: la torta della nonna appunto, con mele e cannella. Qui, oltre all’accoppiamento ideale tra frutta e spezie, l’abbinamento risulta anche salutare in quanto la mela è ricca di vitamine soprattutto C, PP, B1, B2, A e sali minerali come potassio, fosforo, calcio, magnesio e lo stesso la cannella, ricca di fibre, proteine, ferro ecc.

Il mio abbinamento preferito, da buona calabrese golosa, è quello tra cioccolato e peperoncino; stavolta abbiamo due alimenti afrodisiaci che combinati tra loro, per esempio, in una soffice mousse o in una semplice torta o anche in un profumatissimo liquore, può trovare spazio tra cene romantiche e matrimoni duraturi.

Le coppie inseparabili di cibo che mi vengono in mente sono tante in base ai gusti personali ed in base ai classici abbinamenti nati nel corso degli anni.

Propongo oggi, nella mia pagina, una coppia anch’essa inseparabile e oserei dire anche duratura, poiché l’abbinamento di questi due sapori è molto equilibrato. Sto parlando dei formaggi con le marmellate: i formaggi dal sapore molto salato e le marmellate invece ricche di zuccheri. Questo abbinamento, che in realtà avviene direttamente in bocca, è un viaggio per il nostro palato, unico di piacere. Io ho fatto quest’estate la marmellata di cipolle di Tropea ed ho conservato nella mia piccola dispensa alcuni barattoli. Ho abbinato il caciocavallo silano DOP stagionato, che è anche un po’ piccante, per servire dei simpatici e buoni aperitivi.

Ingredienti per la marmellata di cipolle di Tropea:

  • 1 kg di cipolla rossa di Tropea
  • 400 g di zucchero di canna
  • 10 ml di aceto bianco

Procedimento

Affettare sottilmente la cipolla, riporre in un contenitore e aggiungere lo zucchero di canna e l’aceto di vino bianco.  Mescolare con un cucchiaio e lasciare a riposo per tutta la notte. Mettere a cuocere a fuoco basso per circa 45 minuti e girare con un mestolo in legno comunque il tempo necessario che si addensi. Per capire se la marmellata è pronta, prelevare una piccola dose di composto e lasciare cadere una goccia su un piatto. Se la goccia non scivola, ma rimane ferma la marmellata è pronta. In caso contrario lasciar cuocere per ulteriore 10/15 minuti continuando a girare con il mestolo di legno.

Prendere dei vasetti, che avremo sterilizzato, e versare la marmellata. Richiudere e capovolgere i vasetti di marmellata di cipolle fino a farli raffreddare. Servirla con formaggi o pane abbrustolito.

  • Preparazione: 2 Giorni
  • Cottura: 45 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni:
  • Costo: Medio

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Sono Emanuela Borello nata e cresciuta a Vibo Valentia. Passione per la cucina tanta. La definizione giusta per il mio Blog : il mio "OM "...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.