PESTO GENOVESE ricetta veloce

Pesto genovese ricetta veloce

Adoro il pesto genovese è il condimento ideale per mille ricette. La versione che propongo qui sul blog è quella con il mixer con tutti i consigli per la riuscita ottimale del pesto.

E’ importante seguire tutti i passaggi, avverto che la preparazione è un pò lunga e certe operazioni vanno fatte con delicatezza a partire dalla scelta del basilico. Inoltre gli ingredienti per la realizzazione del pesto devono essere di ottima qualità!

Come pulire il basilico

Il basilico per preparare il pesto genovese è quello tipico ligure con foglie strette, la ricetta tradizionale prevede che la pulizia delle foglie vada fatta molto delicatamente con un panno morbido. E’ anche possibile lavarle con acqua senza far rompere la struttura delle foglie e poi lasciarle asciugare completamente.

pesto genovese
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 100 g Basilico
  • 30 g Parmigiano reggiano
  • 30 g Pecorino romano (o sardo)
  • 100 ml Olio extravergine d'oliva
  • 30 g Pinoli
  • q.b. Sale
  • mezzo spicchi Aglio (opzionale)

Preparazione

  1. N.B LE DOSI SONO INDICATIVE PER 4 PERSONE. Per preparare il pesto in abbondanza più o meno regolarsi facendo una proporzione in base agli ingredienti. 

    • Pulire le foglie di basilico dopo averle selezionate accuratamente; scegliere solo le foglie integre. Procedere con la pulizia o con un panno umido foglia per foglia .. oppure lavarle con acqua fredda ed asciugarle con l’asciuga insalata.
    • Mettere metà foglie di basilico nel bicchiere del frullatore, i pinoli, il sale ed azionare le lame.
    • Frullare a piccoli scatti per evitare che le lame riscaldandosi possano rovinare il basilico facendolo diventare scuro e di conseguenza amaro. L’ideale sarebbe mettere in freezer le lame ed il contenitore in cui andrà lavorato il pesto
    • Aggiungere gli altri ingredienti e procedere con il mixer sempre a scatti di massimo 10 secondi.
    •  Io scelgo una densità media del pesto, più si frulla più diventa cremoso.
    • Quando il pesto avrà raggiunto la densità ottimale versarlo in contenitori di vetro

Pesto con o senza aglio?

    • La scelta è del tutto soggettiva, io personalmente lo preferisco senza oppure con una punta impercettibile giusto per dare il profumo; La ricetta del pesto con l’aglio prevede l’aggiunta di uno spicchio
    • N.B. Una delle versioni del pesto è quella conosciuta come pesto rinforzato che prevede l’aggiunta di patate e fagiolini bolliti; due ingredienti che aggiunti in parte al pesto lo rendono ancora più cremoso.

    Leggi anche: PESTO ALLA SICILIANA CON POMODORICREMA DI ZUCCHINEINSALATA DI PASTA AL PESTO 

CONSERVAZIONE DEL PESTO

Per chi come me prepara pesto in abbondanza consiglio di versarlo in contenitori di vetro e metterlo in frigo qualche giorno  ricoperto di olio in superficie. E’ possibile congelarlo in monoporzioni utilizzando bicchieri di plastica.

Prova le ricette e lascia i tuoi commenti e consigli sui canali SOCIAL:

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.