Crea sito

Crackers integrali senza lievito con semi misti

Diversamente dall’assaggiatore ufficiale io sono più per il salato che per il dolce.

Da quando siamo a dieta non acquisto più [o quasi] prodotti confezionati e in casa mancano anche i salatini.

Complice una nuova farina da provare, mi sono cimentata nella preparazione dei crackers fatti in casa: crackers integrali senza lievito con semi misti.

Pochissimi ingredienti, genuini e sani e che bontà!

Ho utilizzato la farina di grano Majorca prodotta in mulino ad acqua con macina in pietra dell’Azienda Agricola Mulino La Timpa [puoi sostituirla con un’altra farina integrale di grano tenero preferibilmente antico].

Il grano Majorca o Maiorca è una varietà antica di grano tenero coltivato in Sicilia, ho ricordi nitidi di bimba in cui nonna e mamma parlando di impasti facevano riferimento alla Maiorca.

La farina di grano Majorca o Maiorca è bianca, morbida e impalpabile ed è ottima per la preparazione di prodotti da forno dolci e salati: torte, biscotti e cialde, pane, grissini e taralli.

La farina di grano Majorca o Maiorca ha un elevato contenuto di crusca e di germe di grano e va setacciata prima dell’utilizzo per poi utilizzarla interamente.

L’impasto è estremamente semplice, a base di acqua e olio extravergine d’oliva, senza lievito.

Ho insaporito i crackers con un pizzico di sale e l’aggiunta di semi misti [girasole, sesamo, lino, papavero].

Il risultato è croccante e sfogliato.

Semola integrale e farine integrali: quali utilizzo nei miei impasti e come sostituirle.

Consiglio di preparare questo tipo di impasti in piccole dosi e di consumarli in uno-due giorni per gustarne al meglio le caratteristiche.

Conserva i crackers fatti in casa in un contenitore a chiusura ermetica per proteggerli dall’umidità e garantirne la croccantezza.

Crackers integrali senza lievito con semi misti
  • Preparazione: 40 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 12-24 crackers secondo forma e dimensioni
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Farina di grano Majorca (o integrale di grano tenero) 100 g
  • Semi misti 25 g
  • Sale 1 g
  • Acqua 50 ml
  • Olio extravergine d'oliva (a crudo) 30 ml

Preparazione

  1. Setaccia la farina integrale con un colino e poi aggiungi anche la crusca che non lo attraversa.

  2. Farina di grano Majorca

    Versa in una ciotola:

    • la farina integrale setacciata + la sua crusca;
    • i semi misti;
    • il sale;

    e amalgama con una spatola in silicone.

  3. Versa in un bicchiere:

    • acqua;
    • olio;

    ed emulsiona velocemente i due liquidi.

  4. Trasferisci l’emulsione di acqua e olio nella ciotola con gli ingredienti secchi e inizia ad impastare.

  5. Continua ad impastare su uno spianatoio fino ad ottenere un impasto di consistenza elastica.

  6. Riponi il panetto all’interno di un sacchetto da freezer e lascialo riposare in frigo almeno mezz’ora.

  7. Togli l’impasto dal frigo, stendilo sottile con un matterello e ricava i crackers:

    • taglia dei rettangoli con una taglierina di disco di pasta per ravioli;

    oppure

    • taglia delle forme con le apposite formine.
  8. Fodera una teglia da forno con un foglio di carta forno e sistemaci sopra i crackers.

  9. Riscalda brevemente il forno.

  10. Inforna a 165° C per 10 minuti circa in forno ventilato, fino a cottura uniforme.

  11. I tuoi crackers integrali senza lievito con semi misti sono pronti.

    Buon appetito!

Note

Puoi utilizzare i crackers integrali senza lievito con semi misti semplici, al posto del pane, oppure farcirli con del formaggio spalmabile [philadelphia light o ricotta vaccina] aromatizzato secondo gusto con aromi e spezie.

Puoi sostituirli alle fette biscottate integrali o al pane di semola integrale nella colazione tipo per una colazione salata e rappresentano una valida alternativa ai biscotti salati confezionati che per il contenuto in grassi non sono adatti in caso di iperglicemiaprediabete e diabete di tipo 2.

L’importante è scegliere gli ingredienti con cura!

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.