Crea sito

Patè di FEGATINI di pollo alla Toscana

PATE’ di FEGATINI di pollo alla Toscana


PATE’ di FEGATINI di pollo alla Toscana

Il patè di fegatini di pollo alla toscana non ha bisogno di presentazioni, ormai ha valicato i confini regionali e grazie alla sua incredibile bontà ha conquistato tutti.

Conosciuto in Toscana anche come Crostino nero, è un piatto di origine contadina, dalla lunga storia e dalle diverse varianti che nel tempo si sono tramandate di generazione in generazione.

La sua ricetta in realtà è molto semplice così come i suoi ingredienti, decisamente economici, e facili da reperire, attenzione però il primo vero segreto per la riuscita di questo gustoso antipasto toscano è la freschezza di ogni singolo prodotto.

La loro preparazione prevedeva l’utilizzo delle parti povere del pollo come il fegato, la cipolla, il vin santo utilizzato per ingentilire, sfumare ed aromatizzare, l’aggiunta di capperi ed acciughe completano la preparazione di un piatto davvero semplice e veloce ma dalle grandi soddisfazioni.

Perfetto da servire durante un aperitivo o da portare in tavola come antipasto spalmato su pane toscano abbrustolito o su crostini.

Seguitemi e vedremo come preparare il patè di fegatini di pollo nel dettaglio.

Dimenticavo ….. la ricetta che ho deciso di seguire è quella di mia suocera, toscana doc!

PATE’ di FEGATINI di Pollo alla Toscana

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni6/8 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • fegatini di pollo (500 g)
  • capperi sotto sale (50 g)
  • burro (50 g)
  • olio extravergine d’oliva (30 ml)
  • cipolla (1 grande)
  • vin santo (1 bicchiere)
  • salvia (3/4 foglie)
  • rosmarino (1 rametto)
  • brodo di pollo (300 ml)
  • acciuga sott’olio (4 filetti)
  • sale (q.b.)
  • pepe (q.b.)

Preparazione

preparazione fegatini

  1. Come prima cosa lavate accuratamente i fegatini di pollo sotto l’acqua e togliete eventuali residui (sangue, bile, vescichette) che potrebbero rendere amaro il patè.

    Scolateli, metteteli in un tagliere e riduceteli in piccoli pezzi a coltello.

cottura fegatini

  1. A parte tritate la cipolla grossolanamente poi fatela appassire in padella con l’olio extravergine d’oliva insieme ad una noce di burro a fuoco medio – basso per una decina di minuti.

    Unite i fegatini assieme alle foglie di salvia e al rosmarino, soffriggi ancora pochi minuti infine sfuma con il vin santo a fuoco vivo fino a quando non sarà evaporato.

  1. Aggiungi il brodo, dai una mescolata e prosegui la cottura a fuoco basso per circa 35 – 40 minuti.

    Controlla ogni tanto che non si asciughi troppo, non deve seccarsi ma rimanere brodoso, eventualmente aggiungi un pochino di brodo per arrivare a fine cottura.

  1. Quando otterrai una consistenza densa, corposa ma leggermente cremosa spegni e regola di sale e pepe.

    Unisci la restante noce di burro qualche minuto prima di spegnere insieme alla pasta di acciughe e mescola nuovamente per amalgamare il tutto.

preparazione patè

  1. Trasferisci i fegatini con il sugo rimasto insieme a capperi e acciughe in un mixer e frulla ad intermittenza fino ad ottenere la consistenza desiderata. Devi ottenere una crema grossolana.

    Nel frattempo abbrustolisci delle fette di pane toscano.

  1. Una volta pronto trasferisci il patè di fegatini di pollo alla toscana in una ciotolina.

    Servilo ancora spalmato in abbondanza su pane abbrustolito o in alternativa su crostini già pronti.

CONSERVAZIONE

Una volta pronto il paté di fegatini di pollo alla toscana si conserva in frigorifero al massimo 4/5 giorni all’interno di un vasetto di vetro a chiuso ermeticamente.

Vi consiglio di tirarlo fuori dal frigo almeno 2 ore prima di utilizzarlo o in alternativa, se vi dimenticate, potete scaldarlo a bagnomaria all’interno del suo vasetto.

CONSIGLI E VARIANTI

Il patè di fegatini di pollo alla toscana deve avere una consistenza grossolana. Se però lo preferisci più cremoso sarà sufficiente tritarlo ancora nel mixer, aggiungendo eventualmente un cucchiaio di brodo.

Diversamente se siete per una consistenza ancora più rustica tagliate i fegatini e la cipolla prima di cuocerli direttamente a mano con una mezzaluna proprio come vorrebbe la tradizione toscana.

Per un sapore più deciso potete aggiungere 50 g di funghi porcini da cuocere insieme ai pezzi di fegatino.

Potete sostituire le alici con della pasta di acciughe.

Al posto del vinsanto, anche se il gusto non sarà proprio lo stesso, utilizzate tranquillamente del vino bianco fermo.

Segui A Tavola con Tea su Instagram cliccando il seguente link https://www.instagram.com/atavolacontea_

Per consultare altre ricette torna alla home page cliccando qui https://blog.giallozafferano.it/atavolacontea/

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.