Crea sito

PIADINA DELLA MADONNA DEL FUOCO

Oggi 4 febbraio a Forlì si festeggia la Patrona e per l’occasione la città si riempie di bancarelle che tra le altre prelibatezze propongono la piadina della Madonna del Fuoco, la santa protettrice della cittadina romagnola. Ne sono venuta a conoscenza per puro caso e mi sono documentata cercando notizie sul web e ho visto che in questa giornata di festa viene regalata anche come dono propizio e augurale la piadina della Madonna del Fuoco, un lievitato dolce, semplice con nell’impasto semi di anice, cosparsa di zucchero semolato e a volte decorata con una striscia centrale di  crema pasticcera nella versione più moderna.

Dietro questa semplice ricetta si nasconde una vicenda che racconta che parecchi secoli fa  durante una carestia che colpì il popolo di Forlì, le offerte fatte dai credenti alla Vergine furono vendute e con il guadagno si acquistarono gli ingredienti utili per fare un pane, una focaccia dolce da destinare ai più poveri colpiti da quel lungo periodo di povertà. Nacque così questa ricetta che nel tempo è diventata uno dei principali simboli della festa patronale della città di Forli.

La Madonna del Fuoco o Beata Vergine del Fuoco è da moltissimi anni la Patrona di Forlì e la devozione a lei rivolta, nasce nella notte tra il 4 e il 5 febbraio del 1428 quando un furioso incendio si sviluppò nella scuola gestita da Mastro Bernardino da Riopetroso che però lasciò intatto un solo muro dove era appesa una xilografia su carta riportante l’immagine della Vergine col Bambino.Il seguente giorno 8 febbraio l’immagine sacra fu portata in processione fino in Cattedrale ringraziando per il miracolo e da lì al nominare la Santa come Patrona il passo fu brevissimo…

Piadina della Madonna del Fuoco
  • Preparazione: 20 + lievitazione Minuti
  • Cottura: 25 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 15/18 piadine
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 400 g farina 00
  • 100 g Farina Manitoba
  • 1/2 panetto Lievito di birra fresco
  • 2 Uova
  • 100 g Burro (morbido)
  • 100 g Zucchero (+ prima di infornare)
  • 200 g Latte
  • q.b. semi di anice (circa 15 grammi)

Preparazione

    1. Sciogliere il lievito in 100 millilitri di latte tiepido a cui si è aggiunto un cucchiaino di zucchero per facilitare la lievitazione e aggiungere  100 grammi di farina.
    2. Lasciare lievitare fino al raddoppio del volume.
    3. Fate fontana con la farina rimanente, il burro morbido a tocchetti, le uova, i semi d’anice ed il lievitino.
    4. Impastare tutti gli ingredienti aggiungendo il latte occorrente per un panetto omogeneo.
    5. Lasciare lievitare coperto e lontano da fonti d’aria e di luce.
    6. Riprendere la massa lievitata e fare delle palline(circa 15/18).
    7. Stendere ogni pallina in una focaccia ovale alta circa mezzo centimetro e lasciarle lievitare di nuovo(Io le ho già posizionate nella teglia da forno scelta per la cottura).
    8. Ora spennellare il solo centro con acqua e cospargerle abbondantemente(io ho esagerato eh eh)con lo zucchero semolato.
    9. Infornate la piadina della Madonna del Fuoco a 180°C per circa 25 minuti: un minuto prima erano “bianche” un secondo dopo erano forse troppo colorate accidenti!!!
    10. Cotte che sia …buon appetito con la piadina della Madonna del Fuoco!

     

Consigli e note

Forse dovevano essere più grandi, forse dovevano essere meno dorate, forse….però sono soffici e con un gusto piacevolissimo!!!

Se amate le ricette regionali come me in questo articolo troverete tante ricette dedicate alla mia regione l’Emilia-Romagna …spero vi piacciano e se ne avete altre da suggerirmi inviatele all’indirizzo email info@lacucinadiasi.com e io le  realizzerò e pubblicherò indicandovi come autore o autrice…Grazie!

——————————————————————————————————————————-

Vi piacciono le mie ricette? Allora seguitemi sul vostro social network preferito!   Mi trovate su INSTAGRAM   PINTEREST   GOOGLE +    YOU TUBE    TWITTER  e sulla pagina del blog su  pagina Facebook per non perdere nessuna ricetta o speciale  e commentare con me le varie preparazioni!!!

Copyright © 2018 Annalisa Altini, Tutti i diritti riservati


FONTE http://ierioggiincucina.myblog.it/2014/02/04/piadina-madonna-del-fuoco/ – http://www.forlitoday.it/cronaca/piadina-madonna-del-fuoco-ricetta.html – http://www.turismo.it/gusto/articolo/art/la-miracolosa-piadina-di-forl-id-6593/

8 Risposte a “PIADINA DELLA MADONNA DEL FUOCO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.