Fegato di coniglio

Fegato di coniglio, avete mai provato ad usarlo come secondo piatto anziché in altre preparazioni? io lo uso nei crostini alla toscana e nel ragù a volte, ma così come secondo piatto è la prima volta.  A dire la verità personalmente non sono molto amante del fegato in sé ma, per non fissarmi a priori, ho voluto provare. Ebbene, è piaciuto questo fegato di coniglio, poi con quel gusto di cipolla!. Per la cottura se lo volete morbido lasciatelo poco, che rimanga rosato, in un attimo tenderebbe ad indurirsi, se invece lo volete più cotto ( con qualche piccolo rischio, che si indurisca un po’ ) lasciatelo per una decina di minuti, poi regolatevi con la forchetta. Togliete le parti più dure.

Fegato di coniglio
Fegato di coniglio

Fegato di coniglio

 

INGREDIENTI

per una persona

150 grammi di fegato di coniglio

farina bianca q.b

vino bianco

1 piccola cipolla di tropea

un pizzico di aglio e peperoncino

2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

PROCEDIMENTO

In una casseruola antiaderente, fare ammorbidire la cipolla nell’olio,

unire il fegato leggermente infarinato e girarlo e da una parte e dall’altra,

sfumare con il vino e far cuocere fino a cottura desiderata.

Insaporire con un pizzico di aglio e peperoncino

Precedente Risotto con melanzane Successivo Anelli fritti di cipolla

2 commenti su “Fegato di coniglio

Lascia un commento