PEPATELLI

I Pepatelli sono buoni e sfiziosi, tipici della cucina abbruzzese e molisana, chiamati anche mbepetielle o papatìlle, tradizionalmente preparati in ogni famiglia durante il periodo di Natale e fino all’arrivo della Befana. C’è da dire che anche il Molise vanta una tradizione di preparazione di questi biscotti, ma mi viene da dire ”ovviamente”, visto che per molti anni queste due regioni sono state accorpate e considerate come una unica regione. L’impasto dei pepatelli prevede miele, frutta secca e farina integrale, e poi una abbondante manciata di pepe nero, dal quale deriva appunto il nome di questi pasticcini secchi. Mi raccomando non confondete i pepatelli con i cantucci, che seppur aventi negli ingredienti mandorle e miele, sono evidentemente tutta un’altra cosa.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti :

  • 500 gmandorle (tostate)
  • 500 gmiele
  • 1 cucchiaiopepe
  • 2scorza d’arancia
  • 500 gfarina integrale (o di tritello o di grano saraceno)
  • 3 gammoniaca per dolci (io non lo messo perche mi piace la versione croccatente e originale perciò scegliete voi se aggiungela o no )

Preparazione:

  1. Lava l’arancia e grattugiane la scorza.Attenzione a non prelevare la parte bianca perchè è amara.

    In un tegame fai sciogliere il miele a fuoco lento, quando è molto caldo ed è sul punto di bollire unisci le mandorle, la scorza di arancia, il pepe e in ultimo la farina.

    Mescola bene per fare incorporare gli ingredienti con l’aiuto di una spatola di legno, poi togli dal fuoco.

    Versa il composto in una teglia rettangolare. fotma due filoncini di circa 6 cm cun h. di 2/3 cm.

    Metti i pepatelli su una teglia rivestita da carta forno e cuocili in forno preriscaldato a 170 gradi per 15 minuti.

    Lascialo raffreddare leggermente e poi procedi a tagliarlo in tanti rettangoli da circa 5mm, con un coltello liscio. inforna nuovamente per 5 minuti circa, dipende di quanto li gustate croccanti. Altrimenti se li preferite meno croccanti puoi anche non rinfornarli.

    Sforna e fai raffreddare prima di servire, si possono conservare in un barattolo di vetro, o in una scatola di latta.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Le ricette di angelasurano80

Torte, pasticcini, biscotti, creme, piatti di pasta tradizionali e moderni.Se avete voglia di qualcosa di dolce, una mamma con forno sempre acceso vi suggerirà cosa cucinare. Qui i piatti vengono raccontati e fotografati con calore ed energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.